L'atletica leggera vista dagli appassionati
 

Sconforto, non vado...

Jk 27 Ott 2015 17:21
Allora la questione è: tra settembre e ottobre ho fatto più km che nei
precedenti 6 mesi (prima dell' estate che son stato fermo), com'è che
faccio più fatica e vado più piano?
Capisco che data l' esiguità dei miei lavori si possa dire ben poco.
Mi rompe molto sta cosa.
Vabbè è solo uno sfogo, un cercare pacche sulle spalle.


se proprio lo volete

Breve storia del mio "correre":
ho sempre corricchiato x cross-training, dal 2007 ho iniziato a correre
con un cronometro. un 20km a settimana. Passo tra i 5:20 e i 5:00
mai fatto ripetute, ecc, uscivo correvo e se facevo un po' meglio della
volta prima bene, sennò pace.

Dal 2011 ho dovuto smettere x motivi familiari prima e di salute poi.
Riparto nel 2014 x fare compagnia ad un amico
da Maggio a Dicembre faccio 86km per lo più al mattino alle 6; un 4-6 km
x volta. Mi escono facili passi inferiorei ai 5:00 dei 4:45.
Faccio in novembre un test sui 10k xkè NON avevo mai corso + di 8km e
pure 1 volta sola.
11km in 54,5' 2 giorni dopo faccio una gara 11km al passo di 4:48
proseguo fino a marzo-aprile poi devo nuovamente staccare x motivi
familiari.
Riprendo a settembre e ad oggi ho fatto 100km in 8 settimane. Nei 10km
manco i 5:00 mi riesce di fare, quando non scoppio.
Piano di battaglia: continuo a correre sbattendome dei risultati, quando
mi sentirò bene proverò a tirare un po.
NapoliRun 28 Ott 2015 10:15
> Piano di battaglia: continuo a correre sbattendome dei risultati, quando
> mi sentirò bene proverò a tirare un po.

Eh...nel senso che devi dare continuità e "volume" alle tue uscite...
Se ho capito bene hai corso 100 km in 8 settimane...
Cioè 12/13 km a settimana? Divisi su quante uscite?
Cioè, descrivici una tua settimana tipo.
Più che altro mi stupisco che tu riesca cmq a stare intorno ai 5 al km
allenandoti così poco...
VonKappel 28 Ott 2015 13:55
NapoliRun,

>> Piano di battaglia: continuo a correre sbattendome dei risultati, quando
>> mi sentirò bene proverò a tirare un po.
>
> Eh...nel senso che devi dare continuità e "volume" alle tue uscite...
> Se ho capito bene hai corso 100 km in 8 settimane...
> Cioè 12/13 km a settimana? Divisi su quante uscite?
> Cioè, descrivici una tua settimana tipo.
> Più che altro mi stupisco che tu riesca cmq a stare intorno ai 5 al km
> allenandoti così poco...

LOL
E' quello che gli ho detto anch'io, ossia che per il grado di allenamento
va anche troppo forte; oltretutto, ha pure una buona FC e non tira mai al
limite.
Insomma, gli manca totalmente il fondo e si lamenta pure...

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
NapoliRun 28 Ott 2015 14:28
> LOL
> E' quello che gli ho detto anch'io, ossia che per il grado di allenamento
> va anche troppo forte; oltretutto, ha pure una buona FC e non tira mai al
limite.
> Insomma, gli manca totalmente il fondo e si lamenta pure...
>


Se non fosse vero penserei ad un troll :)
Jk 28 Ott 2015 14:35
Il 28/10/2015 13.55, VonKappel ha scritto:

> LOL
> E' quello che gli ho detto anch'io, ossia che per il grado di allenamento
> va anche troppo forte; oltretutto, ha pure una buona FC e non tira mai al
limite.
> Insomma, gli manca totalmente il fondo e si lamenta pure...
>

ma LOL!
addirittura mi starei lamentando del brodo grasso?
Vabbè me ne farò una ragione, è che prima mi allenavo pure meno... forse
incidevano le altre attività (adesso è già grassa se trovo il tempo x
correre)
quanto alla FC, mah, adesso io (a parte gli errori del FC che spesso
segna all' inizio valori sballati) non ho quello come limite,
sinceramente non capisco cosa è che mi limiti, l' ultimo allenamento son
scoppiato al 7° km ma ero a 158 di FC (AFAIR nn l'ho ancora scaricato)
va bene, procediamo senza guardare ai risultati, facciamo fondo.
Jk 28 Ott 2015 14:41
Il 28/10/2015 10.15, NapoliRun ha scritto:

> Eh...nel senso che devi dare continuità e "volume" alle tue uscite...
> Se ho capito bene hai corso 100 km in 8 settimane...
> Cioè 12/13 km a settimana?

uhm, detto così suona male in effetti

> Divisi su quante uscite?

ah 2-3, il WE è completamente off-limits, per ora riesco ad avere se
tutto va bene dal martedì al venerdì, pausa pranzo.
E credimi, se te lo dice uno che puntava la sveglia alle 5:50 per il
puro gusto di allenarsi, da solo, nella nebbia, significa che veramente
non c'è margine (per ora, poi spero che crescano! E migliorino)

> Cioè, descrivici una tua settimana tipo.
> Più che altro mi stupisco che tu riesca cmq a stare intorno ai 5 al km
> allenandoti così poco...

vabbè alla fine mi avete rassicurato, vado e mi alleno e metto il
forerunner nel cassetto, metaforicamente
NapoliRun 28 Ott 2015 15:35
> va bene, procediamo senza guardare ai risultati, facciamo fondo.

Per fare fondo DEVI fare + km x singola uscita...
NapoliRun 28 Ott 2015 15:45
NapoliRun <21584invalid@mynewsgate.net> ha scritto:

>> va bene, procediamo senza guardare ai risultati, facciamo fondo.
>
> Per fare fondo DEVI fare + km x singola uscita...
>

..mettendo in secondo piano il cronometro.
Cioè meglio 15 km a 5'30 piuttosto che 7 a 5
Solo così sviluppi il fiato ed una serie di adattamenti...
Jk 28 Ott 2015 16:09
Il 28/10/2015 15.45, NapoliRun ha scritto:

> ..mettendo in secondo piano il cronometro.
> Cioè meglio 15 km a 5'30 piuttosto che 7 a 5
> Solo così sviluppi il fiato ed una serie di adattamenti...

ti confesso che quando vedo un 5:15 sul Passo Giro me la sento ancora
bene, quando leggo 5:30 un pelo di disagio lo provo. Non è correre, dai.
Cmq ero un atleta e la mentalità non cambia: farò quello che serve senza
pensarci.
Quello che mi fa strano è che io NON ho mai fatto un fondo vero e
proprio e il mio PB sui 10 non è venuto fuori diversamente, ed è pure
meno di 1 anno fa.
andrò a controllare quanto nuotavo.
Certamente sto già mirando a portare il giro base dai precedenti 5.5km
ai 8-10 degli ultimi WO. Lunedì son scoppiato al 7°km non so xkè, oggi
non ho potuto correre, farò domani un 10 e venerdì... altri 10?

Ecco che faccio? quando ce li ho un giorno dietro l'altro come spesso
capita?
(la risposta è dentro di me: VAI A NUOTARE! ma è sbagliata: 'un ciò voglia!)
Usodimare 28 Ott 2015 17:29
Il 27/10/2015 17:21, Jk ha scritto:
> Allora la questione è: tra settembre e ottobre ho fatto più km che nei
> precedenti 6 mesi (prima dell' estate che son stato fermo), com'è che
> faccio più fatica e vado più piano?

Perche' i km non significano un bel nulla, anzi.

Per andare piu' veloci bisogna curare tutti gli aspetti, in particolare
quello muscolare. E purtroppo il chilometraggio, non supportato da un
parallelo lavoro di potenziamento, tende a catabolizzare la muscolatura
facendoci perdere di forza.

Te lo dice uno che e' cascato nella trappola.

Ciao

Giuseppe
Jk 28 Ott 2015 18:00
Il 28/10/2015 17.29, Usodimare ha scritto:

> Per andare piu' veloci bisogna curare tutti gli aspetti, in particolare
> quello muscolare. E purtroppo il chilometraggio, non supportato da un
> parallelo lavoro di potenziamento, tende a catabolizzare la muscolatura
> facendoci perdere di forza.

questo potrebbe spiegare infatti quello che è successo nell' autunno
dell' anno scorso: correvo poco, 5km o poco più per volta, spesso
partendo troppo forte (non avevo riferimenti) con la conseguenza di fare
un allenamento + muscolare. Poi insistendo sulla distanza e calando un
pelo il ritmo mi è bastato x essere pronto per girare un 10km mai
provato prima e fare subito un buon passo.
Probabilmente non ho come limite "il fiato" per quanto adesso non sia
allenato cuore e polmoni mi seguono, son le gambe a non essere ancora
pronte.

Cmq prima faccio un po di lavori "lunghi" (10k oltre non posso x
questioni di tempo) con passo anch elento, poi riprenderò ad uscire +
corto ma più veloce.
Grazie
Usodimare 29 Ott 2015 11:21
Il 28/10/2015 18:00, Jk ha scritto:

> Cmq prima faccio un po di lavori "lunghi" (10k oltre non posso x
> questioni di tempo) con passo anch elento, poi riprenderò ad uscire +
> corto ma più veloce.
> Grazie
>

Il potenziamento muscolare si fa in palestra, con le ripetute in salita
e con le sedute a corpo libero (skip, calciate, balzate, affondi,
gradoni etc.). Deve sempre accompagnare il runner almeno una volta alla
settimana, secondo me.

Questo vale quanto più si va avanti con l'età, in quanto bisogna
compensare la naturale perdita di forza.

Ciao

Giuseppe
Jk 29 Ott 2015 11:49
Il 29/10/2015 11.21, Usodimare ha scritto:

> Il potenziamento muscolare si fa in palestra,

sfondi una porta aperta!

> con le ripetute in salita
> e con le sedute a corpo libero (skip, calciate, balzate, affondi,
> gradoni etc.). Deve sempre accompagnare il runner almeno una volta alla
> settimana, secondo me.

Affondi, squat con non meno del proprio peso corporeo di sovrappeso.
adesso però non riesco. :-(

> Questo vale quanto più si va avanti con l'età, in quanto bisogna

minch... oh è vero che sono entrato negli -anta ma insomma... :-P
cmq IMVHO per uno così sotto allenato come me basta mettersi a tirare
ognitanto che già qualcosa fa.
VonKappel 29 Ott 2015 12:21
Usodimare,

Sono completamente d'accordo a meta' col mister (cit.)
Anzi no, sono completamente in disaccordo.
(un po' piu' di meta', via)

> Il potenziamento muscolare si fa in palestra

Tu lo metti tra le cose da fare in palestra, ma a parte pochi momenti
nell'anno nel quale vale la pena lavorarci su, il resto e' alle volte deleterio.

> con le ripetute in salita

Lo scopo delle ripetute in salita, a patto che siano ripetute brevi su salite
ripide,
e con ampissimo recupero da fermo, e' quello di "strapazzare" il cuore facendo
innalzare il piu' rapidamente possibile la FC.

> e con le sedute a corpo libero

Si', ma...

> (skip, calciate, balzate, affondi, gradoni etc.).

E questo e' un ottimo modo per infortunarsi.
(ne sa qualcosa il sottoscritto giusto l'anno scorso di questi tempi)
Il problema e' semplicissimo: con l'avanzare dell'eta', e noi due siamo gia'
tra i veterani, si perde sempre piu' l'elasticita', e se vuoi farti male sul
serio, gli esercizi che hai descritto sopra sono quanto di meglio ci sia.
Poi e' ovvio che ognuno di noi sia diverso e con un diverso grado di
elasticita',
ma quelli sono esercizi che si fanno a vent'anni, mica a cinquanta.
Salvo giusto un po' lo skip e gli affondi purche' siano fatti bene.

> Deve sempre accompagnare il runner almeno una volta alla settimana,
> secondo me.

Ma anche due, ma mica degli esercizi che citi tu.
Va curata invece anche a parte alta, con esercizi vari, ossia i soliti
addominali, i dorsali, i pettorali, le spalle e le braccia, ma anche
e soprattutto bisogna gli esercizi di "core stability", e questi oltre
a rafforzare un po' tutto, sono interessantissimi in funzione
della postura e rafforzano implicitamente anche la muscolatura delle gambe.
A questi vanno aggiunti lavori sulla propriocezione ed infine lavori
con foam roller, suggeritimi l'anno scorso da Squalo Jordan (e ******* scrive
qui ogni morte di papa)
Quest'ultimo, le prime volte ti fa piangere letteralmente dal male, ma
come mi aveva scritto in privato, "e' un male che fa bene" (cit.)

> Questo vale quanto più si va avanti con l'età, in quanto bisogna compensare
la naturale perdita di forza.

Il problema vero e' che si perde in elasticita', e il lavoro in palestra su
un potenziamento muscolare diretto non puo' far altro che accelerare eventuali
prossimi infortuni.

Comunque, e' interessante anche il tuo punto di vista, talvolta
diametralmente opposto al mio, ma che c'e' di piu' bello che confrontarsi
con chi loa pensa diversamente?

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
VonKappel 29 Ott 2015 12:28
Usodimare,

> Il 27/10/2015 17:21, Jk ha scritto:
>> Allora la questione è: tra settembre e ottobre ho fatto più km che nei
>> precedenti 6 mesi (prima dell' estate che son stato fermo), com'è che
>> faccio più fatica e vado più piano?
>
> Perche' i km non significano un bel nulla, anzi.
>
> Per andare piu' veloci bisogna curare tutti gli aspetti, in particolare quello
muscolare. E purtroppo il
> chilometraggio, non supportato da un parallelo lavoro di potenziamento, tende
a catabolizzare la muscolatura
> facendoci perdere di forza.

Giuseppe, il problema di uno che fa 100km in otto settimane e che finisce
cotto dopo 7km con una frequanza di 156 e' ben altro.

> Te lo dice uno che e' cascato nella trappola.

E quale sarebbe, in realta'?
Che non avevi piu' forza muscolare o che altro?

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Usodimare 29 Ott 2015 12:38
Il 29/10/2015 12:21, VonKappel ha scritto:

> Il problema e' semplicissimo: con l'avanzare dell'eta', e noi due siamo gia'
> tra i veterani, si perde sempre piu' l'elasticita

Mi diaspiace contraddirti amico mio, ma quello che contraddistingue
l'avanzare dell'eta' e' la cosiddetta sarcopenia, ovvero la perdita di
massa magra+massa ossea, favorita da abitudine sedentarie e di scarso
allenamento alla forza.

Al fine di contrastare questo fenomeno, oltre all'allenamento aerobico
e' assolutamente necessario l'allenamento della forza.

Se cerchi su internet ci sono numerosi studi in proposito e diversi
medici sportivi me lo hanno confermato.

Ciao

Giuseppe
Jk 29 Ott 2015 14:41
Il 29/10/2015 12.28, VonKappel ha scritto:

> Giuseppe, il problema di uno che fa 100km in otto settimane e che finisce
> cotto dopo 7km con una frequanza di 156 e' ben altro.

evvabbè ma dimmelo però!
Usodimare 29 Ott 2015 14:58
Il 29/10/2015 12:28, VonKappel ha scritto:

> Giuseppe, il problema di uno che fa 100km in otto settimane e che finisce
> cotto dopo 7km con una frequanza di 156 e' ben altro.

Il problema e' che se non hai la forza e la elasticita' per sostenere il
gesto atletico, lo stesso ti fa spendere una quantita' enorme di energia
in piu'.

>> Te lo dice uno che e' cascato nella trappola.
>
> E quale sarebbe, in realta'?
> Che non avevi piu' forza muscolare o che altro?
>

Si, misurata con apposite macchine.

Giuseppe
VonKappel 30 Ott 2015 16:44
Usodimare,

> Il 29/10/2015 12:21, VonKappel ha scritto:
>
>> Il problema e' semplicissimo: con l'avanzare dell'eta', e noi due siamo gia'
>> tra i veterani, si perde sempre piu' l'elasticita
>
> Mi diaspiace contraddirti amico mio, ma quello che contraddistingue l'avanzare
dell'eta' e' la cosiddetta sarcopenia,
> ovvero la perdita di massa magra+massa ossea, favorita da abitudine sedentarie
e di scarso allenamento alla forza.

Giuseppe, non puoi pero' parlare di sarcopenia ad una persona, jk, che ha
quarant'anni
a meno che lui ne sia affetto per altre ragioni.
Il suo problema risiede semplicemente nell'adattamento del motore aerobico.

> Al fine di contrastare questo fenomeno, oltre all'allenamento aerobico e'
assolutamente necessario l'allenamento
> della forza.
>
> Se cerchi su internet ci sono numerosi studi in proposito e diversi medici
sportivi me lo hanno confermato.

Ma questo se soffri pesantemente di questa patologia.
Mica a tutti accade la stessa cosa e nelle stesse modalita'.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
VonKappel 30 Ott 2015 17:06
Jk,

> Il 29/10/2015 12.28, VonKappel ha scritto:
>
>> Giuseppe, il problema di uno che fa 100km in otto settimane e che finisce
>> cotto dopo 7km con una frequanza di 156 e' ben altro.
>
> evvabbè ma dimmelo però!

Io penso che ti manchi semplicemente l'adattamento alla corsa e che
le tue aspettative, per il momento, siano molto alte in assoluto.
Non dico che corri *da* troppo poco, ma che corri troppo poco e, soprattutto,
devi allungare il chilometraggio.
(ma ho visto nell'ultimo allenamento che lo stai gia' facendo, bravo)
Nel capothread hai citato tempi e modi ma, se non ricordo male, ai
tempi, durante gli allenamenti. tu non eri dotato di un misuratore GPS come
quello che hai ora al polso, ed in piu' citi un tempo fatto in una gara
quale metro di paragone.
E grazie al ******* mi viene da dire, perche' in gara, specialmente le
prime volte, si va sempre e nettamente piu' forte.
Nella mia seconda garetta in assoluto, fatta circa sette mesi dall'entrata
da zero assoluto nel mondo dei runner, riuscii a tenere una media di 4'50"/km
su 12 km circa, dove nei primi tre chilometri corsi addirittura ai 4'/35".
Poi lentamente ed inesorabilmente scoppiai per riprendermi solo nel chilometro
finale, ma ero comunque stupito di cosa ero riuscito a fare.
Prima di allora ero riuscito solo in un'occasione, in un allenamento per
me tiratissimo, a stare sotto i 5'/km su una simulazione dei 10km.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Usodimare 30 Ott 2015 17:11
Il 30/10/2015 16:44, VonKappel ha scritto:

> Giuseppe, non puoi pero' parlare di sarcopenia ad una persona, jk, che ha
quarant'anni
> a meno che lui ne sia affetto per altre ragioni.

Difatti la sarcopenia l'ho tirata fuori dopo. Dai 50 anni in poi si
manifesta. Ma, se permetti, prevenire è meglio che curare, e dunque
impoverire la muscolatura correndo e basta e' un errore, a prescindere
dal caso specifico.


>> Se cerchi su internet ci sono numerosi studi in proposito e diversi medici
sportivi me lo hanno confermato.
>
> Ma questo se soffri pesantemente di questa patologia.
> Mica a tutti accade la stessa cosa e nelle stesse modalita'.
>

La sarcopenia e' un processo fisiologico e non patologico. Erroneamente,
fino a poco tempo fa, si raccomandava l'esercizio delle funzioni
aerobiche come prioritarie. Oggi sta venendo prepotentemente fuori la
necessita' di curare l'aspetto della forza e della potenza per mantenere
nel tempo le caratteristiche necessarie per correre a determinati livelli.

Ripeto, nel caso di specie, mi limitavo a raccomandare a JK di
affiancare il potenziamento alla sola corsa in quanto spesso si
attribuisce al motore aerobico un difetto del sistema biomeccanico. Se
non hai forza inizia correre male e sprechi. Puoi avere il motore che ti
pare, ma lo usi per compensare deficienze meccaniche.

Giuseppe
Jk 30 Ott 2015 18:11
Il 30/10/2015 17.06, VonKappel ha scritto:

Premessa:
so benissimo che con così poca "carne" (km) è tutto troppo aleatorio e
quindi il mio è apputo un "pour parler" e un bisogno di "pacche sulle
spalle" tanto più che il NG langue.
Chiaramente se ti annoia dimmelo che ci mollo

> Io penso che ti manchi semplicemente l'adattamento alla corsa e che
> le tue aspettative, per il momento, siano molto alte in assoluto.

eh però i risultati dell anno scorso erano quelli sì + lontani di tutti
dall' ultma volta che corsi! adesso son stato fermo da aprile a agosto e
vado peggio nonostante i km totali siano di più!

> Non dico che corri *da* troppo poco, ma che corri troppo poco e, soprattutto,
> devi allungare il chilometraggio.
> (ma ho visto nell'ultimo allenamento che lo stai gia' facendo, bravo)

ok, tutto giusto, però ripeto: corsi meno e con meno occasioni di
"lungo" che oggi.

> Nel capothread hai citato tempi e modi ma, se non ricordo male, ai
> tempi, durante gli allenamenti. tu non eri dotato di un misuratore GPS come
> quello che hai ora al polso, ed in piu' citi un tempo fatto in una gara
> quale metro di paragone.

No, ferma, capisco che la gara, dove incontrai il mio collega che mi
fece da lepre non è un termine giusto.
Il problema è che corsi 2gg prima un 11km (il doppio della max distanza
corsa fino ad allora!) giusto per vedere di non schiattare nella gara,
alla cieca: cronometro e gmap-pedometer, senza i riferimenti intermedi
mi tenni molto x evitare sia di scoppiare che di stancarmi troppo per la
gara, ne uscì un 4:58 di media dove probabilmente l' ultimo km lo feci a
4:30 o giù di lì.
Adesso i 50' nei 10k non li vedo neanche col binocolo!

> Prima di allora ero riuscito solo in un'occasione, in un allenamento per
> me tiratissimo, a stare sotto i 5'/km su una simulazione dei 10km.

eh vedi? il mio al contrrio fu una sgambata, ******* lo ricordo ancora
come corsi bene, bello rilassato.

Cmq non ho ancora avuto modo di controllare la cosa del nuoto (che sta
su PoolMate nel pc dove dorme la bimba piccola)
Andrà a finire che il motivo è quello: nuotavo e il motore aerobico
funzionava bene x quel motivo (e allora ne dovremo dedurre che funziona
meglio il cross training!)
Usodimare 2 Nov 2015 11:44
Il 30/10/2015 18:11, Jk ha scritto:

> Adesso i 50' nei 10k non li vedo neanche col binocolo!
>

Per caso hai preso peso?

Ma allenamenti con ripetute brevi e salite ne fai?

Se vuoi migliorare la tua potenza aerobica (capacita' di correre veloce
a lungo) devi fare allenamenti idonei. Correre a lungo e basta serve a
poco, anzi, ti fa perdere tono.

Ciao

Giuseppe
Jk 3 Nov 2015 09:44
Il 02/11/2015 11.44, Usodimare ha scritto:

> Per caso hai preso peso?

no, lo so che ogni kg corrisponde a tot secondi al km.

> Ma allenamenti con ripetute brevi e salite ne fai?

cos'è? Si mangiano? :-D
mai fatti, ne allora ne oggi.

> Se vuoi migliorare la tua potenza aerobica (capacita' di correre veloce
> a lungo) devi fare allenamenti idonei. Correre a lungo e basta serve a
> poco, anzi, ti fa perdere tono.

guarda ho controllato ed ho visto che (l'anno scorso) non era neanche un
periodo che nuotavo forte, anzi.
probabilmente adesso sono giù di forma xkè riposo poco.
L'anno scorso probabimente mi ha fatto gioco aver fatto dei lavori corti
tpartendo invariabilmente troppo forte anche x il freddo hanno avuto la
funzione di ripetute.
vabbè adsso tiro avanti ancora un po con i km poi metto qualche lavoro
un po veloce.
VonKappel 4 Nov 2015 13:51
Usodimare,

> Il 30/10/2015 16:44, VonKappel ha scritto:
>
>> Giuseppe, non puoi pero' parlare di sarcopenia ad una persona, jk, che ha
quarant'anni
>> a meno che lui ne sia affetto per altre ragioni.
>
> Difatti la sarcopenia l'ho tirata fuori dopo. Dai 50 anni in poi si manifesta.
Ma, se permetti, prevenire è meglio
> che curare, e dunque impoverire la muscolatura correndo e basta e' un errore,
a prescindere dal caso specifico.

Su questo sono d'accordissimo con te.
Il corpo, specialmente alla "nostra veneranda" eta' va curato e oliato in tutte,
le sue parti pur non concordando su alcuni esercizi a mio avviso dannosi o
comunque
non adatti a tutti
(a me, ad esempio)

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
VonKappel 4 Nov 2015 14:00
Jk,

> Il 30/10/2015 17.06, VonKappel ha scritto:
>
> Premessa:
> so benissimo che con così poca "carne" (km) è tutto troppo aleatorio e
quindi il mio è apputo un "pour parler" e un
> bisogno di "pacche sulle spalle" tanto più che il NG langue. Chiaramente se
ti annoia dimmelo che ci mollo

E' interessante, invece, e sarebbe bello sentire anche il parere degli altri.
Ci sarebbero parecchi spunti di riflessione, insomma.

>> Nel capothread hai citato tempi e modi ma, se non ricordo male, ai
>> tempi, durante gli allenamenti. tu non eri dotato di un misuratore GPS come
>> quello che hai ora al polso, ed in piu' citi un tempo fatto in una gara
>> quale metro di paragone.
>
> No, ferma, capisco che la gara, dove incontrai il mio collega che mi fece da
lepre non è un termine giusto.
> Il problema è che corsi 2gg prima un 11km (il doppio della max distanza corsa
fino ad allora!) giusto per vedere di
> non schiattare nella gara, alla cieca: cronometro e gmap-pedometer, senza i
riferimenti intermedi mi tenni molto x
> evitare sia di scoppiare che di stancarmi troppo per la gara, ne uscì un 4:58
di media dove probabilmente l' ultimo
> km lo feci a 4:30 o giù di lì. Adesso i 50' nei 10k non li vedo neanche col
binocolo!

Come ha scritto Giuseppe, inizia a variare sia il tipo delle uscite che
l'intensita'.
Alterna fondo lento costante a qualche allenamento di qualita', magari un
qualche bel
progressivo esattamente come quello sopra da te descritto con una chiusura
finale
con una FC "finalmente al top".

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Jk 4 Nov 2015 14:38
Il 04/11/2015 14.00, VonKappel ha scritto:

> Come ha scritto Giuseppe, inizia a variare sia il tipo delle uscite che
l'intensita'.

adesso vedo se iniziare questa settimana o la prossima, ieri ho già
fatto un 10 in progressione e alla fine ne è pur sempre uscito il
miglior tempo di tutto l' autunno (un ******* 52')


> Alterna fondo lento costante a qualche allenamento di qualita', magari un
qualche bel
> progressivo esattamente come quello sopra da te descritto con una chiusura
finale
> con una FC "finalmente al top".

mah, vedrò, in fondo pare funzionassero bene i "regressivi" dell' anno
scorso: partenza a 4:30 finendo a 5:20con la ******* a penzoloni :-D
St'anno mi sarebbe piaciuto fare la S.Caterina (è la mia città) con i
soliti 2 amici, *****a*****a il 15 che ho un altro impegno.
VonKappel 11 Nov 2015 13:20
Jk,

>> Alterna fondo lento costante a qualche allenamento di qualita', magari un
qualche bel
>> progressivo esattamente come quello sopra da te descritto con una chiusura
finale
>> con una FC "finalmente al top".
>
> mah, vedrò, in fondo pare funzionassero bene i "regressivi" dell' anno
scorso: partenza a 4:30 finendo a 5:20con la
> ******* a penzoloni :-D St'anno mi sarebbe piaciuto fare la S.Caterina (è la
mia città) con i soliti 2 amici,
> *****a*****a il 15 che ho un altro impegno.

Mi sono iscritto.
E' veramente una corsa bellissima, con il tracciato lungo che ti porta
al monte delle tre croci.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Jk 11 Nov 2015 14:31
Il 11/11/2015 13.20, VonKappel ha scritto:

> Mi sono iscritto.
> E' veramente una corsa bellissima, con il tracciato lungo che ti porta
> al monte delle tre croci.
>

beh io facevo la corta.
cmq son sotto antibiotico e son fermo, quindi forse l' avrei saltata
lostesso...

però sono inca**ato lostesso con quelli che m'han creato l' impedimento
proprio il 15 :-P

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'atletica leggera vista dagli appassionati | Tutti i gruppi | it.sport.atletica | Notizie e discussioni atletica | Atletica Mobile | Servizio di consultazione news.