L'atletica leggera vista dagli appassionati
 

Tromboflebite superficiale al polpaccio

all 12 Ott 2015 14:55
Sabato sera ho fatto una corsetta e al rientro mi sono accorto che avevo una
vena appena sotto al polpaccio destro sporgente e dura come una roccia e un pò
dolorante al tatto. Al mattino successivo la situazione era invariata e
sospettando che mi si fosse chiusa una vena sono andato al pronto soccorso.
Diagnosi: tromboflebite superficiale di 4-5 cm. e 30 giorni di terapia con
anticoagulante.

Ora al di la che la tromboflebite *superficiale* non è di per se una cosa tanto
grave, resta il dubbio sulle cause che possono averla provocata, perchè credo
sia abbastanza anomalo che la corsa possa provocarla. Per curiosità vi chiedo
se siete a conoscenza di casi *****oghi, se avete già sentito di qualcuno
colpito da tromboflebite superficiale apparsa dopo la corsa.

Comunque a titolo informativo vi riporto alcuni informazioni per rendervi più
chiara la mia situazione.
- ho 46 annni e bene o male ho sempre corso anche se non mi considero proprio un
runner (ho fatto tanti altri sport). In generale godo di buona salute e non
prendo farmaci.
- non ho mai sofferto di vene varicose, anche se non ho mai fatto recentemente
controlli specifici per cui la certezza non ce l'ho. Circa 25 anni fa, siccome
mi sentivo a volte un pò dolorante lungo le linee delle vene delle gambe,
soprattutto nella parte bassa, soprattutto stando seduto a lungo, soprattutto il
giorno successivo a un allenamento pesante (facevo arti marziali), e siccome
avevo comunque nelle gambe delle vene belle grosse a vista, il medico mi
prescrisse un ecodoppler per valutare se avevo vene varicose; esito negativo,
vene a posto, semplicemente un pò "grandi" mi dissero. Da allora mai più fatto
controlli di questo tipo. La situazione da allora è anche un pò migliorata
(faccio allenamenti meno pesanti), anche se stare seduto a lungo a volte mi da
il classico formicolio e un pò di fasti*****, soprattutto quando guido l'auto
per tempi lunghi.
- ho cambiato lavoro da 10 giorni; prima lavoravo seduto su una "ball" ora sono
tornato alla classica sedia da ufficio. La circolazione alle gambe sulla sedia
è peggiore, soprattutto se ho pantaloni stretti. Io poi ho il viziaccio di
accavallare spesso le gambe o di mettere il piede destro sulla sedia incastrato
sotto la coscia sinistra (la gamba destra resta molto accartocciata); tutte
queste cose sulla ball non le puoi fare e assumi forzatamente una postura più
corretta.
- da circa un'anno sono passato alla corsa sull'avampiede, che per i polpacci è
massacrante. Quest'estate ho quasi del tutto sospeso la corsa (a volte 10-15 min
intensi sul tappeto in palestra) e mi sono dedicato alla bici. Avevo appena
ripreso a correre e Sabato in pratica era il mio secondo allenamento da quanto
ho ricominciato.
- L'allenamento di sabato era: 1,5 Km di riscaldamento + test sui 3000 + 1,5 Km
lenti rientrando a casa. Intenso ma non pesantissimo e devo dire che durante
l'allenamento non ho sentito un affaticamento particolare sui polpacci.
NapoliRun 12 Ott 2015 21:42
> - L'allenamento di sabato era: 1,5 Km di riscaldamento + test sui 3000 +
1,5 Km lenti rientrando a casa. Intenso ma non pesantissimo e devo dire
che durante l'allenamento non ho sentito un affaticamento particolare sui
polpacci.

Non sono un medico e non so darti una risposta agli altri quesiti.
Ma perchè mai uno che ha ripreso da pochi giorni a correre si fa
riscaldamento + test sui 3K ?
Che senso ha?
Usodimare 13 Ott 2015 10:19
Il 12/10/2015 14:55, all ha scritto:
> Sabato sera ho fatto una corsetta e al rientro mi sono accorto che avevo una
vena appena sotto al polpaccio destro sporgente e dura come una roccia

Perdonami, ma dopo una tromboflebite pensi di consultare un newsgroup?
Vai da un angiologo e fatti visitare. Questi episodi vanno approfonditi
per cercarne la causa. Col sistema circolatorio non si scherza.

Ciao

Giuseppe
all 15 Ott 2015 14:22
>
> Non sono un medico e non so darti una risposta agli altri quesiti.
> Ma perchè mai uno che ha ripreso da pochi giorni a correre si fa
> riscaldamento + test sui 3K ?
> Che senso ha?

quest'estate ho corso poco in termini di Km, ma non significa che sono stato
fermo. Nello specifico durante l'estate ho fatto 3 uscite a settimana in Bici
quasi sempre abbastanza intense + 1 allenamento settim*****e di corsa sul
tappeto breve ma molto intenso; tipicamente cose del tipo:
- 1,5 Km di riscaldamento + test sui 1500 o sui 2000
- 1,5 Km di riscaldamento + 6x400m o 6x500m o 3x1000m
Lo scopo era cercare di mantenere un pò di abitudine alla corsa, ma soprattutto
al lavoro lattacido, pesantemente fuori soglia, dato che in bici raramente
lavoravo fuori soglia

Un test sui 3K non era quindi da considerarsi una prova particolarmente pesante
nella mia situazione attuale (tant'è vero che a sensazioni non l'ho affatto
sentito pesante), e l'ho fatto per valutare un pò la mia situazione iniziale,
reale, "su strada" in vista di riprendere a macinare un pò più di Km su
strada.
all 15 Ott 2015 14:32
Il giorno martedì 13 ottobre 2015 10:16:29 UTC+2, Usodimare ha scritto:
> Il 12/10/2015 14:55, all ha scritto:
>> Sabato sera ho fatto una corsetta e al rientro mi sono accorto che avevo una
vena appena sotto al polpaccio destro sporgente e dura come una roccia
>
> Perdonami, ma dopo una tromboflebite pensi di consultare un newsgroup?
> Vai da un angiologo e fatti visitare. Questi episodi vanno approfonditi
> per cercarne la causa. Col sistema circolatorio non si scherza.
>
> Ciao
>
> Giuseppe

Ho già prenotato 3 visite :) Era solo per capire se era una cosa che può
capitare durante la corsa oppure se è da considerarsi una cosa molto anomala.
Dopo queste visite avrò indicazioni molto più precise, ma sai com'è durante
"l'attesa"... quando ti capita qualcosa di strano è abbastanza naturale
chiedere ad altri se è capitato anche a loro e siccome mi è capitato dopo una
corsa ho chiesto qui, dove ci sono tanti che corrono e che conoscono altre che
corrono...
Usodimare 15 Ott 2015 14:56
Il 15/10/2015 14:32, all ha scritto:

> Ho già prenotato 3 visite :) Era solo per capire se era una cosa che può
capitare durante la corsa oppure se è da considerarsi una cosa molto anomala.
> Dopo queste visite avrò indicazioni molto più precise, ma sai com'è durante
"l'attesa"... quando ti capita qualcosa di strano è abbastanza naturale
chiedere ad altri se è capitato anche a loro e siccome mi è capitato dopo una
corsa ho chiesto qui, dove ci sono tanti che corrono e che conoscono altre che
corrono...
>

Credo ci siano varie origini per la flebite. Di solito si tratta di
microtraumi delle pareti venose. A me non e' mai capitato, anche se
soffrivo di problemi alla safena (poi asportata)


Comunque correrci sopra secondo me non è una buona idea, soprattutto
ignorandone le cause.

Ciao

Giuseppe
NapoliRun 15 Ott 2015 15:20
> cut...

Ok, adesso va gia meglio :)
all 15 Ott 2015 17:12
[cut]

> Comunque correrci sopra secondo me non è una buona idea, soprattutto
> ignorandone le cause.
>

al momento infatti sono in stop. Sto anche facendo una cura con anticoagulante
per 30 giorni, per facilitare lo smaltimento del coagulo che mi chiude la vena;
per questi 30 giorni ho avuto pareri differenti:
- il medico del pronto soccorso mi ha detto che posso fare quel che voglio,
senza magari affaticare i muscoli del polpaccio
- il mio medico di base invece mi sconsiglia qualsiasi attività fisica di una
certa intensità, giusto al massimo camminata tranquilla.
Per precauzione sto seguendo il consiglio del medico di base.
Usodimare 15 Ott 2015 17:17
Il 15/10/2015 17:12, all ha scritto:
> [cut]
>
>> Comunque correrci sopra secondo me non è una buona idea, soprattutto
>> ignorandone le cause.
>>
>
> al momento infatti sono in stop. Sto anche facendo una cura con anticoagulante
per 30 giorni, per facilitare lo smaltimento del coagulo che mi chiude la vena;
per questi 30 giorni ho avuto pareri differenti:
> - il medico del pronto soccorso mi ha detto che posso fare quel che voglio,
senza magari affaticare i muscoli del polpaccio
> - il mio medico di base invece mi sconsiglia qualsiasi attività fisica di una
certa intensità, giusto al massimo camminata tranquilla.
> Per precauzione sto seguendo il consiglio del medico di base.
>


Credo che i due consigli siano coincidenti. Per non sforzare i muscoli
del polpaccio giusto una camminata puoi fare

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'atletica leggera vista dagli appassionati | Tutti i gruppi | it.sport.atletica | Notizie e discussioni atletica | Atletica Mobile | Servizio di consultazione news.