L'atletica leggera vista dagli appassionati
 

Una mezza a metà (neanche).

Mau 23 Nov 2015 06:38
Dopo aver letto i bei resoconti delle gare di Max e NapoliRun (e bravi a
entrambi!) tocca a me.

Gara di mezza maratona a Uta, 22km da Cagliari. Tre giri da 7km.
Leggendo i numeri già si intuisce che c'è qualcosa che non va: iscritti
più di 600. Partiti 441. Arrivati 238.

Andiamo con ordine.

In questa gara l'organizzazione, sempre impeccabile, riesce sempre a
coinvolgere degli atleti di livello nazionale, e quest'anno oltre a due
Kenyani Italiani c'è anche Pasquale Rutigliano.
La partenza, scelta infelice, viene fatta in una strada piuttosto
stretta e ci sono diverse curve a 90 gradi nel primissimo km. Bolgia
assicurata!
Primo dello start uno dei giudici di gara - mentre lancia anatemi contro
auricolari (e dai...), bici nel percorso (giusto questo), etc - augura
che la competizione sia un esempio di rispetto delle regole.
Profetico.

Partenza.
Il ******* è assicurato: i podisti rispettano la meccanica dei fluidui, e
più è stretta la zona di partenza e più li vedi andare veloci correndo
nelle cunette, sui piedi degli spettatori, qualcuno sui muri.
Il gruppone compattissimo da cui si staccano giusto i primissimi
affronta la prima curva a destra, poi di nuovo a sinistra, poi di nuovo
a destra.
Sto per affrontare un'altra curva a sinistra ma sento qualcuno che urla
alle mie spalle. Non ho idea di cosa stia dicendo ma è convincente e mi
giro.
Vedo un fiume umano che non va a destra come noi ma che sta proseguendo
dritto. ******* abbiamo sbagliato percorso.
Torno indietro, ho allungato forse di 100/150 metri ma più che quello mi
rompe dover ri-affrontare la bolgia. Ma chissene, non mi aspettavo di
fare chissà quale tempo quindi va bene lo stesso.
Pochi tornano indietro insieme a me, nel ******* mi immagino che non
dovremo essere poi in tanti ad aver sbagliato.

Mi rimetto in gara e devo dire che sto andando anche piuttosto bene,
forse sto anche esagerando ma ormai o la va o la spacca.

Parlando con gli altri in gara mi rendo conto che l'errore è molto
peggio di quello che pensavo. Hanno fatto sbagliare il percorso ai primi
e tutti gli sono andati dietro. Io sono uno tra i pochi che si è accorto
dell'errore e sono tornato indietro, e infatti mi rendo conto di non
essere lontano dalla testa della corsa che va ad un ritmo decisamente lento.

Dopo poco eccoli che da dietro cominciano ad arrivare i campioni, chissà
come sono riusciti a rientrare nel percorso e ora stanno risalendo la
corrente. Quando iniziano a riprendermi abbiamo corso forse 4 o 4,5km,
devono aver allungato davvero tanto.
Mi chiedo se la loro gara verrà invalidata o se sono riusciti a tornare
indietro e percorrere il percorso corretto.

Dopo un altro km, quando abbiamo corso 5500 metri, uno degli
organizzatori ci dice di fermarci e che la gara è annullata, si riparte.

Si riparte??
Una mezza maratona, dopo che ne hai corso quasi un terzo, in una pessima
giornata ventosa... si riparte?

Parte una mezza rivolta, chi impreca, chi se ne va, chi cerca di aizzare
tutti a fare non so bene che cosa.
Poi qualcuno, un giudice di gara credo, ha la bella idea di prendere un
microfono e redarguire hitlerescamente i tanti (tutti) che si lamentano.
Ancora più atleti decidono di andarsene.

Io resto, ma solo perchè non voglio perdermi una mattinata e mi dico che
a quel punto tanto vale fare un allenamento. Come me la pensano in tanti
e ognuno si sceglie che fare. C'è chi si fa altri 14km, chi se ne fa 21
di corsa lenta, chi (io) ne fa altri 7 veloci sfruttando la scia di
qualcuno più forte. Un iscritto su 3 non ha chiuso la mezza.

Di fatto c'è poi poco da raccontare sulla gara, chi l'ha corsa tutta ha
fatto tempi non eccezionali ovviamente, c'era pure un fortissimo vento
che rendeva tutto ancora peggiore.

Il primo, uno dei kenyani, ha chiuso comunque in 1h08', tanto di cappello.

Bah.

--
Mau
VonKappel 23 Nov 2015 16:47
Mau,


> Parlando con gli altri in gara mi rendo conto che l'errore è molto peggio di
quello che pensavo. Hanno fatto
> sbagliare il percorso ai primi e tutti gli sono andati dietro. Io sono uno tra
i pochi che si è accorto dell'errore e
> sono tornato indietro, e infatti mi rendo conto di non essere lontano dalla
testa della corsa che va ad un ritmo
> decisamente lento.

Ho letto che l'errore l'avrebbe commesso l'apripista per colpa, pare. di
una transenna mal posta che avrebbe ciuso erroneamente una strada.
Ma dico: sei l'apripista di una corsa internazionale e non sai esattamente
qual e' il percorso?
E non c'e' stata una ricognizione prima?
Insomma, messa cosi' sembra la corsetta parrocchiale dove a certi incroci
non ci sono i presidi o se ci sono sono piu' intenti a far passare le macchine
che i podisti...

> Dopo un altro km, quando abbiamo corso 5500 metri, uno degli organizzatori ci
dice di fermarci e che la gara è
> annullata, si riparte.
>
> Si riparte??
> Una mezza maratona, dopo che ne hai corso quasi un terzo, in una pessima
giornata ventosa... si riparte?

Una roba brutta, ma la frittata era oramai fatta e la corsa era comunque
stata falsata in partenza.
Insomma, non so cosa preveda il regolamento FIDAL in tal senso, ma la classifica
non sarebbe di certo risultata valida.
Oppure si', boh!

A parte questa roba incredibile, ho letto che l'anno scorso c'erano piu' di
mille
partenti al via.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Mau 23 Nov 2015 17:37
Il 23/11/2015 16.47, VonKappel ha scritto:
> Mau,
>
> Insomma, messa cosi' sembra la corsetta parrocchiale dove a certi incroci
> non ci sono i presidi o se ci sono sono piu' intenti a far passare le macchine
> che i podisti...

In effetti e' un erroraccio, ma e' forse quello che si perdona di piu'.
In genere questa gara, nonostante sia praticamente in un paesino, e'
organizzata alla perfezione.

Quello che invece perdonono meno e':

>> Dopo un altro km, quando abbiamo corso 5500 metri, uno degli organizzatori ci
dice di fermarci e che la gara è
>> annullata, si riparte.

Sarebbe stato meglio fermarci prima, bastava mandare una bici incontro
nel senso opposto della gara e al massimo facevamo 1,5km prima di essere
bloccati.
Credo che all'inizio non abbiano realizzato che moltissimi (tra cui i
primi) avevano sbagliato percorso e che ci abbiano messo davvero tanto a
reagire.
Poi, quando hanno visto gli attesi vincitori passare DOPO il gruppone
forse qualche dubbio se lo sono messi. Ma anche dopo quel momento ci
hanno messo forse 15 minuti a dare lo stop.

> Una roba brutta, ma la frittata era oramai fatta e la corsa era comunque
> stata falsata in partenza.
> Insomma, non so cosa preveda il regolamento FIDAL in tal senso, ma la
classifica
> non sarebbe di certo risultata valida.

Annullare la gara era sacrosanto. Rifarla, a mio parere, un po' meno.
Certo, capisco gli atleti di alto livello che vengono li con ingaggi e
che si aspettano di vincere. La decisiono non e' certo facile.

> A parte questa roba incredibile, ho letto che l'anno scorso c'erano piu' di
mille
> partenti al via.

Si, nonostante sia un paesino e il percorso non sia nulla di che
organizzano sempre una bellissima gara.

--
Mau

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'atletica leggera vista dagli appassionati | Tutti i gruppi | it.sport.atletica | Notizie e discussioni atletica | Atletica Mobile | Servizio di consultazione news.