L'atletica leggera vista dagli appassionati
 

Le piste centrifughe in Danimarca ...... nella pista

studiotecnicoscuderi@gmail.com 18 Gen 2016 17:10
Cari amici,
da tanto tempo non scrivo in questo newsgroup per impegni di lavoro.
Parlavo tanti anni fa di pista centrifuga (una pista particolare di mia
invenzione che fa correre più velocemente gli atleti), di allenamento
ipergravitazionale, di massima potenza umana di corsa lanciata con l'assetto
della corsa naturale, parlavo di Licciardello, di Jenna Martin quando avevano 16
anni e si allenavano sulla pista centrifuga.
Entrambi poi sono arrivati alle semifinali sui 400 metri rispettivamente alle
Olimpiadi di Pechino e Londra.
Adesso le mie piste si trovano in diversi paesi nel mondo.
In Danimarca addirittura nella pista di atletica premiata a Colonia Award 2015,
come la più bella pista di atletica al mondo, su 154 campi di atletica
partecipanti al concorso, compresi gli impianti di Rio 2016.
La caratteristica più significativa dell'impianto sono le 4 piste centrifughe
di mia invenzione poste al centro del campo.
La Rai ha trasmesso un video nella Domenica Sportiva del 06/01/2016 alla fine
della trasmissione con inizio ore 02, minuti 04, secondi 29
vi invio il link:

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a3593f86-4c68-473b-9bc6-9a9ce4efa541-raisport.html?refresh_ce#set=ContentSet-cd830fbc-b2e5-4f75-b40b-2bdf88cdf5e7&page=0

Il campo e le piste centrifughe si trovano ad Odense è sono state realizzate su
richiesta del dipartimento di Biomeccanica dell'Università di Odense.

Le ricerche confermano tutto quanto avevo preannunciato quando scrivevo in
questo newsgroup.

Tanti saluti
ing Giuseppe Scuderi
megaMAX 18 Gen 2016 19:08
On 18/01/2016 17:10, stu*****tecnicoscuderi@gmail.com wrote:
> Cari amici,
> da tanto tempo non scrivo in questo newsgroup per impegni di lavoro.
[...]
> Adesso le mie piste si trovano in diversi paesi nel mondo.
> In Danimarca addirittura nella pista di atletica premiata a Colonia
> Award 2015, come la più bella pista di atletica al mondo, su 154
> campi di atletica partecipanti al concorso, compresi gli impianti di
> Rio 2016.
> La caratteristica più significativa dell'impianto sono le 4 piste
> centrifughe di mia invenzione poste al centro del campo.

Ho visto!! E commentavo la cosa proprio con un amico che non aveva la
più pallida idea di che cosa fosse quella "buca" in cui si correva...

Sono sempre stato convinto che il genio italico sia tanto creativo
quanto sottovalutato se non osteggiato nel nostro Paese... e che spesso
e volentieri sia necessario emigrare o comunque rivolgersi ad un mercato
estero per ottenere i risultati sperati.

Bravo e rinnovo i miei complimenti!

--
"...riesco ad andare al mio passo, e posso correre piu' rilassato.Premo
il tasto del pilota automatico, programmato nel mio cervello da millenni
di perfetta evoluzione e da qualche mese di imperfetto allenamento" (Mau)
Usodimare 19 Gen 2016 09:48
Il 18/01/2016 17:10, stu*****tecnicoscuderi@gmail.com ha scritto:

> Le ricerche confermano tutto quanto avevo preannunciato quando scrivevo in
questo newsgroup.
>
> Tanti saluti
> ing Giuseppe Scuderi

Complimenti!!

Ovvio che in Italia non avresti trovato spazio. Qui stiamo tornando alle
piste in terra battuta, altro che centrifughe.

Ciao

Giuseppe
Pagliotz dal lavoro 19 Gen 2016 10:19
Scusate il top-quoting, ma io ho un approccio più ragionato e
"logico-scientifico" per le mie considerazioni. E dopo aver letto ora 2
commenti esclusivamente positivi, mi premeva ricordare che un po' di
anni fa (quando l'ing. pubblicizzava qui la sua pista, cercate pure
tutte le discussioni su Google Gruppi) si era quasi tutti piuttosto
scettici, soprattutto sulle "modalità di vendita" e sull'enfasi
eccessivamente autocelebrativa dell'ing.
Sindrome da autocelebrazione che evidentemente continua indefessamente:

> Parlavo tanti anni fa di pista centrifuga (una pista particolare di mia
> invenzione che fa correre più velocemente gli atleti), di allenamento
> ipergravitazionale, di massima potenza umana di corsa lanciata con l'assetto
> della corsa naturale, parlavo di Licciardello, di Jenna Martin quando avevano
> 16 anni e si allenavano sulla pista centrifuga. Entrambi poi sono arrivati
> alle semifinali sui 400 metri rispettivamente alle Olimpiadi di Pechino e
> Londra.

Ovviamente elogiando la sua pista come se fosse l'unica cosa necessaria
per ottenere risultati di un certo livello. Ma che logicamente è
possibile contestare proprio sul fatto che i 2 nominati abbiamno
raggiunto "solo" le semifinali (e soprattutto NON di certo grazie alla
sola pista, ma ovviamente gli altri sono tutti fattori che vengono
tralasciati)


> In
> Danimarca addirittura nella pista di atletica premiata a Colonia Award 2015,
> come la più bella pista di atletica al mondo, su 154 campi di atletica
> partecipanti al concorso, compresi gli impianti di Rio 2016.
> La
> caratteristica più significativa dell'impianto sono le 4 piste centrifughe di

> mia invenzione poste al centro del campo.

Ho visto, e penso che potrei abitare in quel centro sportivo :-)
http://www.100kmtoscana.it/it/contenuto/la-pista-di-atletica-pi%C3%B9-bella-del-mondo-%C3%A8-danimarca

Il problema è che avere in quel campo una cosa simile alle piste
centrifughe non è una prova scientifica della qualità "assoluta"
(semmai "relativa") come la si vuole spacciare.

Ma tanto, come ne abbiamo già parlato, sono (e sono state,
evidentemente) parole al vento le nostre...


> La Rai ha trasmesso un video nella
> Domenica Sportiva del 06/01/2016 alla fine della trasmissione con inizio ore
> 02, minuti 04, secondi 29 vi invio il link:
> http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/Con...

Io non riesco a vedere nulla, con 3 browser diversi :-(


> Le ricerche confermano tutto quanto avevo preannunciato quando scrivevo in
> questo newsgroup.

Quali ricerche?

Pagliotz.

PS: Ing., se dici certe cose in un GRUPPO DI DISCUSSIONE, devi
accettare la discussione, non dire "Io ho ragione, voi non mi capite" e
sparire per uno svariato numero di anni per poi riapparire ad minchiam.

--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
Usodimare 19 Gen 2016 11:08
Il 19/01/2016 10:19, Pagliotz dal lavoro ha scritto:

> Scusate il top-quoting, ma io ho un approccio più ragionato e
> "logico-scientifico" per le mie considerazioni. E dopo aver letto ora 2
> commenti esclusivamente positivi,

Ci tengo a precisare che il mio non e' un commento positivo sul
progetto, nel senso che ho solo fatto dei complimenti alla persona per
avere comunque avuto dei riconoscimenti. Non ho elementi per giudicarne
la bonta'.

La seconda parte del mio commento, piu' che riguardare l'invenzione era
piuttosto una battuta sarcastica in merito allo stato della nostra
impiantistica.

Tanto per la precisione :)

Giuseppe
Pagliotz dal lavoro 19 Gen 2016 14:48
> Il 19/01/2016 10:19, Pagliotz dal lavoro ha scritto:
>
>> Scusate il top-quoting, ma io ho un approccio più ragionato e
>> "logico-scientifico" per le mie considerazioni. E dopo aver letto ora 2
>> commenti esclusivamente positivi,
>
> Ci tengo a precisare che il mio non e' un commento positivo sul progetto, nel
> senso che ho solo fatto dei complimenti alla persona per avere comunque avuto
> dei riconoscimenti. Non ho elementi per giudicarne la bonta'.

Sì, ok. Ne ho solo preso lo spunto per continuare a dirgli quello che
da 10 anni e più gli si dice...

Pagliotz.

--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
megaMAX 19 Gen 2016 15:52
On 19/01/2016 10:19, Pagliotz dal lavoro wrote:
> Scusate il top-quoting, ma io ho un approccio più ragionato e
> "logico-scientifico" per le mie considerazioni. E dopo aver letto ora 2
> commenti esclusivamente positivi, mi premeva ricordare che un po' di
> anni fa (quando l'ing. pubblicizzava qui la sua pista, cercate pure
> tutte le discussioni su Google Gruppi) si era quasi tutti piuttosto
> scettici, soprattutto sulle "modalità di vendita" e sull'enfasi
> eccessivamente autocelebrativa dell'ing.

QUASI tutti appunto, o meglio gente spesso inutilmente polemica e che
preferisce schiumare ed urlare contro chi ha il coraggio di esporsi,
piuttosto che fare squadra e difendere le nostre eccellenze, con tutti i
limiti e critiche che si possono fare.


--
"...riesco ad andare al mio passo, e posso correre piu' rilassato.Premo
il tasto del pilota automatico, programmato nel mio cervello da millenni
di perfetta evoluzione e da qualche mese di imperfetto allenamento" (Mau)
Pagliotz dal lavoro 19 Gen 2016 16:02
> QUASI tutti appunto, o meglio gente spesso inutilmente polemica e che
> preferisce schiumare ed urlare contro chi ha il coraggio di esporsi,
> piuttosto che fare squadra e difendere le nostre eccellenze, con tutti i
> limiti e critiche che si possono fare.

Ma infatti le critiche mi sono sempre sembrate (come la mia)
perfettamente circostanziate, non così per dire. E chi si espone
dovrebbe essere in grado di accettare il dialogo costruttivamente, come
si è cercato sempre di fare. Non come lui, sbattendo i piedi in terra e
scappare piangendo e facendo la vittima del sistema.

"Difendere le eccellenze" mi sta benissimo. Però dimostrami questa
eccellenza senza dogmi e superlativi assoluti.

Pagliotz.

--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
Roberto 19 Gen 2016 16:03
Il 19/01/2016 15.52, megaMAX ha scritto:
> On 19/01/2016 10:19, Pagliotz dal lavoro wrote:
>> Scusate il top-quoting, ma io ho un approccio più ragionato e
>> "logico-scientifico" per le mie considerazioni. E dopo aver letto ora 2
>> commenti esclusivamente positivi, mi premeva ricordare che un po' di
>> anni fa (quando l'ing. pubblicizzava qui la sua pista, cercate pure
>> tutte le discussioni su Google Gruppi) si era quasi tutti piuttosto
>> scettici, soprattutto sulle "modalità di vendita" e sull'enfasi
>> eccessivamente autocelebrativa dell'ing.
>
> QUASI tutti appunto, o meglio gente spesso inutilmente polemica e che
> preferisce schiumare ed urlare contro chi ha il coraggio di esporsi,
> piuttosto che fare squadra e difendere le nostre eccellenze, con tutti i
> limiti e critiche che si possono fare.
>
A me hanno insegnato da piccolo il detto chi si loda si imbroda...e
l'ing. scuderi ne è il tipico esempio...il tipico italiano che sbraita
ai 4 venti un'invenzione la cui validità è tutta da dimostrare.....e cmq
è da quanti anni che posta sto cavolo di post per poi scomparire e
ricomparire dopo altri anni!!

mahhh
Usodimare 19 Gen 2016 16:06
Il 19/01/2016 16:03, Roberto ha scritto:

> A me hanno insegnato da piccolo il detto chi si loda si imbroda...

Bravo! Vallo a spiegare a chi fa il marketing ahahahaha
Roberto 19 Gen 2016 18:02
Il 19/01/2016 16.06, Usodimare ha scritto:
> Il 19/01/2016 16:03, Roberto ha scritto:
>
>> A me hanno insegnato da piccolo il detto chi si loda si imbroda...
>
> Bravo! Vallo a spiegare a chi fa il marketing ahahahaha
>
eh già :-))

mi ricorda un pò quelli del tubo tucker vi ricordate?

roby

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'atletica leggera vista dagli appassionati | Tutti i gruppi | it.sport.atletica | Notizie e discussioni atletica | Atletica Mobile | Servizio di consultazione news.