L'atletica leggera vista dagli appassionati
 

Ernia cervicale e corsa?

megaMAX 2 Nov 2016 16:12
Come accennavo su FB, dopo lo spettacolare allenamento in montagna e
dopo sessione tostissima Sabato 22 di ripetute sui 500-1000m corse
veramente molto ma molto forte (1'35"-3'40"), mi si è bloccato il collo
ed il braccio, ed ancora adesso sono mezzo sciancato.

Fatta RMN e visita dal neurochirurgo: ernia cervicale bella grossa C5-C6
che preme contro il nervo brachiale, altri due accenni di protrusione ma
soprattutto dolori invalidanti da non dormire la notte e star male di
giorno da 10 giorni. A botte di cortisone ed antidolorifici.

Non solo la Valtellina Wine Trail è saltata, ma secondo il medico è in
discussione tutta la corsa ora e per sempre... per cui chiedo ad altri:
che esperienza avete di ernia cervicale/lombare e corsa? Positiva e
negativa...

--
"...riesco ad andare al mio passo, e posso correre piu' rilassato.Premo
il tasto del pilota automatico, programmato nel mio cervello da millenni
di perfetta evoluzione e da qualche mese di imperfetto allenamento" (Mau)
Jk 2 Nov 2016 16:25
Il 02/11/2016 16.12, megaMAX ha scritto:
> Come accennavo su FB, dopo lo spettacolare allenamento in montagna e
> dopo sessione tostissima Sabato 22 di ripetute sui 500-1000m corse
> veramente molto ma molto forte (1'35"-3'40"), mi si è bloccato il collo
> ed il braccio, ed ancora adesso sono mezzo sciancato.

ahia!
sinceramente Max io ho + volte pensato che forse la stavi prendendo un
po' "sottogamba"
se sei al blocco del braccio la cosa è + che seria: o lo recuperi alla
svelta o la via chirurgica diventa obbligata!

> Fatta RMN e visita dal neurochirurgo: ernia cervicale bella grossa C5-C6
> che preme contro il nervo brachiale, altri due accenni di protrusione ma
> soprattutto dolori invalidanti da non dormire la notte e star male di
> giorno da 10 giorni. A botte di cortisone ed antidolorifici.

ma al cortisone reagisci?

> Non solo la Valtellina Wine Trail è saltata, ma secondo il medico è in
> discussione tutta la corsa ora e per sempre... per cui chiedo ad altri:
> che esperienza avete di ernia cervicale/lombare e corsa? Positiva e
> negativa...
>

Io ho avuto una L5-S1 che mi ha tenuto lontano per anni dalla corsa.
Io però NON corro tanto quanto te, non al tuo passo e il trattamento che
ho subìto aiuta parecchio...
Non ti voglio scoraggiare, ma il neurochirugo disse "all' ernia NON c'è
una cura completa, se tutto va bene ci mettiamo una discreta pezza"
Ed è vero.
Se vuoi ti do altri dettagli più approfonditi in via privata, mandami
una email a questo indirizzo e ti spiego meglio il tutto, siccome
modestamente ho approfondito bene l' argomento qualcosina di
interessante lo posso dire ecco...
galet@london.invalid 2 Nov 2016 17:29
megaMAX <massimo.bombino_LEVA@questo_email.it.invalid> wrote:
> che esperienza avete di ernia cervicale/lombare e corsa? Positiva e
> negativa...
>

Celo! Entrambe le due.
Dalle 7 alle 8 settimane per tornare normale, picco del dolore / blocco
intorno alla terza / quarta settimana.
Alla tua eta' non ti operano. Stai tranquillo e aspetta che rientri, vedrai che
passa tutto e torni come nuovo. Ma ci vogliono due mesi.

Poi vedi di usare di meno il laptop (per quella cervicale) e di stare
attento agli esercizi in palestra con i pesi (se li fai), sia per cervicale
che lombare.

F
Jk 2 Nov 2016 17:39
Il 02/11/2016 17.29, galet@london.invalid ha scritto:

> Celo! Entrambe le due.
> Dalle 7 alle 8 settimane per tornare normale, picco del dolore / blocco
> intorno alla terza / quarta settimana.
> Alla tua eta' non ti operano. Stai tranquillo e aspetta che rientri, vedrai
che
> passa tutto e torni come nuovo. Ma ci vogliono due mesi.

ehm...
posso dire che hai detto un sacco di "lievi imprecisioni"? (son campione
regionale di eufemismi)
:-)
Tu probabilmente senti una campana che però non la vede tutta la storia...
Xkè vedi sono 2 religioni in antitesi e purtroppo se senti solo 1 delle
2 rischi gravi errori.
Quindi: in un giovane un ernia si può riassorbire in modo naturale e cmq
l' approccio da seguire per primo è quello conservativo (quindi
fisioterapia, metodo McKenzie ecc)
Poi però, credimi, quando ci si aggiungono instabilità , purtroppo non
se ne esce con la sola fisioterapia.
Infine, sul tornare come nuovo... Nemmeno per sogno. Hai dei dischi
indeboliti e tali rimarranno per sempre, possono peggiorare molto e
migliorare poco. Questo al di là della terapia scelta.
Non c'è una cura definitiva, è una situazione che va gestita.

(io dopo aver fatto 3 fisiatri, 5 fisioterapisti, ho dovuto operare, ma
al 99% quegli 8 professionisti son convinti che la via chirurgica sia
sempre evitabile, non mi sono mai preso la briga di tornarci...)
megaMAX 2 Nov 2016 18:54
On 02/11/2016 16:25, Jk wrote:
> ahia!
> sinceramente Max io ho + volte pensato che forse la stavi prendendo un
> po' "sottogamba"
> se sei al blocco del braccio la cosa è + che seria: o lo recuperi alla
> svelta o la via chirurgica diventa obbligata!

Ma onestamente pensavo che la corsa e lo sport fossero fattori non dico
curativi ma preventivi o comunque di sostegno... non così avversi. E non
avevo mai avuto manifestazioni così intense...

>> Fatta RMN e visita dal neurochirurgo: ernia cervicale bella grossa C5-C6
>> che preme contro il nervo brachiale, altri due accenni di protrusione ma
>> soprattutto dolori invalidanti da non dormire la notte e star male di
>> giorno da 10 giorni. A botte di cortisone ed antidolorifici.
>
> ma al cortisone reagisci?

Per ora sì: sono passato dal blocco completo e notti totalmente insonni,
a collo abbastanza libero e dolori solo a livello di braccio, e qualche
ora di sonno decente in posizioni ben precise


> Io ho avuto una L5-S1 che mi ha tenuto lontano per anni dalla corsa.
> Io però NON corro tanto quanto te, non al tuo passo e il trattamento che
> ho subìto aiuta parecchio...
> Non ti voglio scoraggiare, ma il neurochirugo disse "all' ernia NON c'è
> una cura completa, se tutto va bene ci mettiamo una discreta pezza"
> Ed è vero.
> Se vuoi ti do altri dettagli più approfonditi in via privata, mandami
> una email a questo indirizzo e ti spiego meglio il tutto, siccome
> modestamente ho approfondito bene l' argomento qualcosina di
> interessante lo posso dire ecco...

Ti sto scrivendo...


--
"...riesco ad andare al mio passo, e posso correre piu' rilassato.Premo
il tasto del pilota automatico, programmato nel mio cervello da millenni
di perfetta evoluzione e da qualche mese di imperfetto allenamento" (Mau)
megaMAX 2 Nov 2016 19:00
On 02/11/2016 17:39, Jk wrote:
> Tu probabilmente senti una campana che però non la vede tutta la storia...
> Xkè vedi sono 2 religioni in antitesi e purtroppo se senti solo 1 delle
> 2 rischi gravi errori.

E' vero ed entrambe le campane sono convinte: quasi tutti quelli operati
mi dicono ASSOLUTAMENTE NON OPERARTI, ad esempio. Perché non torni mai
più come prima. Ma forse perché in ogni modo non torni mai comunque come
prima!

Di certo un amico con problemi lombari fortissimi e terapie di ogni tipo
(ozonoterapia, gel, etc) ha risolto TUTTO con sessioni quotidiane
estenuanti di fisioterapia e ginnastica, stretching etc. ed ora fa ore
ed ore di MTB su e giù per montagne pazzesche con migliaia di metri di
dislivello... età 40-45 come me.


--
"...riesco ad andare al mio passo, e posso correre piu' rilassato.Premo
il tasto del pilota automatico, programmato nel mio cervello da millenni
di perfetta evoluzione e da qualche mese di imperfetto allenamento" (Mau)
galet@london.invalid 2 Nov 2016 21:39
megaMAX <massimo.bombino_LEVA@questo_email.it.invalid> wrote:
>
> E' vero ed entrambe le campane sono convinte
>

http://oshogenerator.com/assets/img/generated/medium/osh_561cd2f1df21c7.60459176_medium.jpg

;-)

F
galet@london.invalid 2 Nov 2016 21:50
megaMAX <massimo.bombino_LEVA@questo_email.it.invalid> wrote:
> [snip]

A parte gli scherzi: per "torni normale" intendo dire che torni a dormire
regolare e a fare una vita "normale", non da invalido. Credo che per un
medico che vede 2000 persone questo sia l'importante. Se poi non
puoi correre, beh, quello e' un "capriccio" (according to the medico
della mutua).

Io riconosco i sintomi, piu' o meno, e capisco quando devo "tirare il
freno a mano". Sto abbastanza corto in bici (il che provoca altri problemi,
ma mi fa stare bene con il collo). Niente laptop se non in dosi minime,
quando posso sempre tastiera normale e schermo separato. E niente
*****ate di mettermi a scavare trincee con piccone e pala, o stare
seduto a ******* di cane!

Forse un'operazione potrebbe risolvere qualche problema ma nel mio caso
il rischio non e' giustificato, mica devo fare le olimpiadi!

Poi ognuno e' un caso diverso, quindi in altri casi puo' essere che servano
altri approcci. Ma, in ogni caso, serve pazienza (2 mesi, dicevo). Poi
vedi come va e decidi.

F
Jk 3 Nov 2016 08:41
Il 02/11/2016 19.00, megaMAX ha scritto:

> E' vero ed entrambe le campane sono convinte: quasi tutti quelli operati
> mi dicono ASSOLUTAMENTE NON OPERARTI, ad esempio. Perché non torni mai
> più come prima. Ma forse perché in ogni modo non torni mai comunque come
> prima!

Eh.
Ma poi c'è da capire che la rimozione dell' ernia è solo un togliere
quel materiale che spinge sui nervi. Il problema della gomma bucata rimane!

> Di certo un amico con problemi lombari fortissimi e terapie di ogni tipo
> (ozonoterapia, gel, etc) ha risolto TUTTO con sessioni quotidiane
> estenuanti di fisioterapia e ginnastica, stretching etc. ed ora fa ore
> ed ore di MTB su e giù per montagne pazzesche con migliaia di metri di
> dislivello... età 40-45 come me.

infatti devi tentarle tutte le terapie conservative.
Che per inciso non è che chi è stato operato non abbia beneficio a fare.
Solo che il 99% ragiona così: "non ho tempo per, operiamo che risolviamo"
*****atona enorme.
Se trovi un neurochirurgo che ti dice che "operiamo e risolviamo tutto"
cancellalo subito, quando trovi quello che ti dice come ti ho detto che
non v'è certezza e non c'è una soluzione definitiva, hai trovato un buon
medico (e non un piazzista!). I dati ci sono e parlano chiaro, la verità
è quella.
Jk 3 Nov 2016 08:45
Il 02/11/2016 21.50, galet@london.invalid ha scritto:

> A parte gli scherzi: per "torni normale" intendo dire che torni a dormire
> regolare e a fare una vita "normale", non da invalido. Credo che per un
> medico che vede 2000 persone questo sia l'importante. Se poi non
> puoi correre, beh, quello e' un "capriccio" (according to the medico
> della mutua).
>
> Io riconosco i sintomi, piu' o meno, e capisco quando devo "tirare il
> freno a mano". Sto abbastanza corto in bici (il che provoca altri problemi,
> ma mi fa stare bene con il collo). Niente laptop se non in dosi minime,
> quando posso sempre tastiera normale e schermo separato. E niente
> *****ate di mettermi a scavare trincee con piccone e pala, o stare
> seduto a ******* di cane!

ah, ecco!

> Forse un'operazione potrebbe risolvere qualche problema ma nel mio caso

no, probabilmente no!

> Poi ognuno e' un caso diverso, quindi in altri casi puo' essere che servano
> altri approcci. Ma, in ogni caso, serve pazienza (2 mesi, dicevo). Poi
> vedi come va e decidi.

la terapia conservativa va provata ALMENO per 6 mesi prima di dire che
non funziona e tocca passare alla chirurgia. Sempre che nel frattempo
non si verifichino problemi grossi (parestesi) che costringono a operare.
Personalmente sono andato avanti per oltre 1 anno prima di cominciare a
parlare con neurochirurghi. Nel frattempo mi son letto tutti i libri di
neurochirurgia che la mia biblioteca ha. Questo mi ha permesso di capire
cosa ti stanno dicendo i medici e riconoscere i piazzisti (tanti, purtroppo)
Jk 3 Nov 2016 09:28
Il 02/11/2016 18.54, megaMAX ha scritto:

> Ma onestamente pensavo che la corsa e lo sport fossero fattori non dico
> curativi ma preventivi o comunque di sostegno... non così avversi. E non
> avevo mai avuto manifestazioni così intense...

la corsa ha impatto.
cmq lo sport non cura, lo sai. Moderata attività sportiva magari sì.
A me appena dimesso hanno ordinato di andare a camminare, a 1giorno
dall' operazione.
Per 1 anno no corsa, no bici (BdC) solo nuoto (crawl e dorso) e con
calma anche quello.


> Per ora sì: sono passato dal blocco completo e notti totalmente insonni,
> a collo abbastanza libero e dolori solo a livello di braccio, e qualche
> ora di sonno decente in posizioni ben precise

comincia a cercare un buon fisioterapista!
Gert dal pozzo 4 Nov 2016 11:27
megaMAX <massimo.bombino_LEVA@QUESTO_email.it.invalid> ha scritto:

> per cui chiedo ad altri:
> che esperienza avete di ernia cervicale/lombare e corsa? Positiva e
> negativa...

2013, un giorno al lavoro mi blocco. nel senso che non riuscivo a camminare,
facevo 2
passi e dovevo appoggiarmi al muro. all'ennesimo tentativo crollo a terra, mi si

appanna la vista dal dolore alla schiena.
vabbè, pronto soccorso, riposo, avevo anche ripreso a corricchiare senza
problemi,
poi RMN ed ecco 2 ernie da L4 a S1 e una protusione L3
e mi dicono di non fermarmi assolutamente. e io eseguo, e sto meglio. la mia
esperienza quindi è che correre non solo *a me medesimo personalmente, non vale
per
tutti* non dà fasti***** ma che è il non farlo che mi far star peggio

quello che invece mi devasta sono le sedie che ci danno al lavoro... per fortuna
ne
ho trovata una senza ruote (quindi non regolare) valida
quindi per la cervicale occhio al PC, tablet ecc
Jk 4 Nov 2016 16:28
Il 04/11/2016 11.27, Gert dal pozzo ha scritto:

> 2013, un giorno al lavoro mi blocco. nel senso che non riuscivo a camminare,
facevo 2
> passi e dovevo appoggiarmi al muro. all'ennesimo tentativo crollo a terra, mi
si
> appanna la vista dal dolore alla schiena.
> vabbè, pronto soccorso, riposo, avevo anche ripreso a corricchiare senza
problemi,
> poi RMN ed ecco 2 ernie da L4 a S1 e una protusione L3
> e mi dicono di non fermarmi assolutamente.

e basta? Senza introdurre nessun esercizio per la schiena?
Io l' ex di estensione di McKenzie lo faccio ancora di tanto in tanto...
e giova, mica poco.


> esperienza quindi è che correre non solo *a me medesimo personalmente, non
vale per
> tutti* non dà fasti***** ma che è il non farlo che mi far star peggio

no anche a me non dà particolari problemi ma attenzione a certe uscite
xkè a me la cosa iniziò a manifestarsi che non correvo ma (quando
riuscivo) andavo in BdC. Ecco, quella ha una postura che oggi mi rendo
conto che cmq NO BUONO. Eppure a suo tempo, prima della fase acuta
(probabilmente era ancora solo una protrusione) l' osteopata mi disse
una cosa simile alla tua...

> quello che invece mi devasta sono le sedie che ci danno al lavoro... per
fortuna ne

"non siamo stati progettati per lavorare seduti"

> ho trovata una senza ruote (quindi non regolare) valida
> quindi per la cervicale occhio al PC, tablet ecc

Io tengo il monitor 30cm più alto della scrivania, i miei occhi puntano
alla metà, del monitor, forse qualche cm sopra
VonKappel 7 Nov 2016 12:41
megaMAX,

> Non solo la Valtellina Wine Trail è saltata, ma secondo il medico è in
discussione tutta la corsa ora e per sempre...
> per cui chiedo ad altri: che esperienza avete di ernia cervicale/lombare e
corsa? Positiva e negativa...

Mi spiace tantissimo.
Da runner drogato quale sono, ogni volta che leggo "qualcosa a qualcuno" che
possa
minare il suo futuro podistico mi fa parecchio riflettere e financo star male.
In bocca a lupo, Max.
(ma mai mollarci)

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Jk 7 Nov 2016 14:42
Il 07/11/2016 12.41, VonKappel ha scritto:

> Da runner drogato quale sono, ogni volta che leggo "qualcosa a qualcuno" che
possa
> minare il suo futuro podistico mi fa parecchio riflettere e financo star male.

anni costretto a nuotare e fare ex da finocchi... fai bene a
intristirti! :-)

> (ma mai mollarci)
>

ecco, io posso quotare, ma al solito è nei dettagli che si nasconde il
demonio.
Prima trovare un buon percorso, poi pian piano si può sperare di tornare
a correre.
Gert dal pozzo 10 Nov 2016 16:09
Jk <jk@people.it> ha scritto:

> e basta? Senza introdurre nessun esercizio per la schiena?
> Io l' ex di estensione di McKenzie lo faccio ancora di tanto in tanto...
> e giova, mica poco.

questo non l'avevo detto. sì, McKenzie in quantità industriale. ancora
adesso continuo

> no anche a me non dà particolari problemi ma attenzione a certe uscite
> xkè a me la cosa iniziò a manifestarsi che non correvo ma (quando
> riuscivo) andavo in BdC. Ecco, quella ha una postura che oggi mi rendo
> conto che cmq NO BUONO

quella abbandonata, la mtbk sommersa dalle ragnatele. mezz'ora in sella e ne
esco devastato.
Jk 11 Nov 2016 15:27
Il 10/11/2016 16.09, Gert dal pozzo ha scritto:

> quella abbandonata, la mtbk sommersa dalle ragnatele. mezz'ora in sella e ne
> esco devastato.

io la BdC con moderazione riesco ad usarla. Non ho più provato a farne
uso intenso xkè se posso correre la bici di base sta appesa... :-)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'atletica leggera vista dagli appassionati | Tutti i gruppi | it.sport.atletica | Notizie e discussioni atletica | Atletica Mobile | Servizio di consultazione news.