L'atletica leggera vista dagli appassionati
 

Preparazione Spartan Race

madluke25@gmail.com 5 Mar 2016 22:13
Ciao a tutti,
ho appena trovato questo NG e vorrei subito approfittarne per chiedere un
consiglio.
L'11 giugno partecipo alla Spartan Race Super, ossia 13 km di corsa campestre
con 25 ostacoli.
Per prepararla mi sto allenando 6 volte/settimana: 3 palestra, 2 corsa e 1
nuoto.
In particolare sulla corsa attualmente faccio 7,5 km su asfalto in 35' =
4'40"/km.

La Spartan però sono 13 Km su terreno boschivo e fango (oltre a essere i
partecipanti zuppi e infangati da testa a piedi). Pensate che potrei puntare a
correrli con media di 5'/km?

Mi potreste suggerire una tabella d'avvicinamento per i suddetti 2
allenamenti/settimana?

Ciao e grazie, MadLuke.
Pagliotz dal lavoro 6 Mar 2016 10:40
> Mi potreste suggerire una tabella d'avvicinamento per i suddetti 2
> allenamenti/settimana?


Impossibile farti una tabella senza conoscere correttamente un numero
pari a "N" di fattori personali. E chi lo fa, ti piglia per il chiulo.

Scusa la franchezza, eh :-)

Posso solo dirti che 2 allenamenti di corsa alla settimana fanno poco
per qualunque cosa, anche se ci metti dentro piscina e (soprattutto)
palestra.

Pagliotz.

--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
madluke25@gmail.com 6 Mar 2016 19:08
> Impossibile farti una tabella senza conoscere correttamente un numero
> pari a "N" di fattori personali.

Tipo?


> Posso solo dirti che 2 allenamenti di corsa alla settimana fanno poco
> per qualunque cosa, anche se ci metti dentro piscina e (soprattutto)
> palestra.

L'anno scorso l'ho completata in 2 h 10' senza aver corso neanche una volta
(facevo solo palestra 5/sett. + 1 nuoto).

Con 2 corse alla settimana non potrò fare peggio, ti pare?

Tra l'altro ogni volta che vado in palestra (sia l'anno scorso che adesso)
comincio con 15' di aerobico su scala mobile e sudo come un pazzo (oltre a fare
resistenza arti inferiori). Poi sempre e solo lavoro cross-fit/funzionale/corpo
libero, mai il classico pesi alle macchine.
Pagliotz dal lavoro 7 Mar 2016 09:37
> 15' di aerobico su scala mobile e sudo come un pazzo

Ah, beh. Allora se sudi tutte le volte che vai in palestra, sarai
sicuramente allenato. Fidati, farai 1h30'.

Ciao.

Pagliotz.

--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
Usodimare 7 Mar 2016 10:25
Il 06/03/2016 19:08, madluke25@gmail.com ha scritto:

> L'anno scorso l'ho completata in 2 h 10' senza aver corso neanche una volta
(facevo solo palestra 5/sett. + 1 nuoto).
>
> Con 2 corse alla settimana non potrò fare peggio, ti pare?

Di peggio no, ma 13 km in 2h10' fanno 10 min/km. Come puoi pensare di
farla a 5/km con due corsette alla settimana?
Gert dal pozzo 7 Mar 2016 12:17
madluke25@gmail.com <madluke25@gmail.com> ha scritto:

> L'anno scorso l'ho completata in 2 h 10' senza aver corso neanche una
volta (facevo solo palestra 5/sett. + 1 nuoto).
>

se ti accontenti, allora va bene tutto


> Tra l'altro ogni volta che vado in palestra (sia l'anno scorso che adesso)
comincio con 15' di aerobico su scala mobile e sudo come un pazzo (oltre a
fare resistenza arti inferiori). Poi sempre e solo lavoro cross-
fit/funzionale/corpo libero, mai il classico pesi alle macchine.


ok
allora, io sostituirei da domani 1 sessione in palestra con una di corsa
lenta su percorso collinare, più salita c'è meglio è
tra un mese o anche meno, inserisci una ulteriore sessione di corsa,
togliendone 1 di nuoto o palestra, anche alternativamente
l'ultimo mese potresti arrivare anche a 5 allenamenti di corsa
l'ultima settimana prima della prova un pò di scarico: lavoro in palestra
più leggero, puoi reintrodurre un pò di nuoto in più, diminuire le distanza
nella corsa


quello che magari non percepisci è che la gara che citi comporta uno sforzo
prettamente aerobico. l'utilità di palestra/nuoto è marginale

gli allenamenti di corsa dovresbbero essere varianti: 7Km a 4'40 ti allenano
a correre 7km a 4'40 :)

potresti variarli così
1 lavoro lungo, tra i 10 e i 15Km, ritmo molto tranquillo. percorso
collinare o comunque con salite, sentieri...
1 o 2 lavori medi, tra i 7 e i 10Km, ritmo che tieni adesso, o anche un
filo più lento. anche questo puo' essere con salite
1 lavoro veloce, diciamo attorno ai 4-5Km , anche a 4'20. questo meglio in
pianura
oppure variato, alternando ad esempio 2' a 4'20 con 2' a 5'20", per esempio.
(oppure 1'+1', oppure 3'+3', o 5'+5'). questo magari le prime volte in
piano, poi su percorso su saliscendi

mi raccomando un pò di riscaldamento, o almeno fare i primi Km più lenti

se invece insisti con i 2 allenamenti a settimana.... di quelli che ho
citato sopra, potresti fare così
1° settimana: 1 lungo + 1 veloce (un eventuale terzo sarebbe un me*****)
2° settimana: 1 me***** + 1 variato (un eventuale terzo sarebbe un lungo)
Jk 7 Mar 2016 17:31
Il 06/03/2016 19.08, madluke25@gmail.com ha scritto:

> Con 2 corse alla settimana non potrò fare peggio, ti pare?
>

allora, non dare retta a sti tapasci qui che di massimale di panca piana
non fanno il loro peso corporeo... sappiamo tutti che sotto ai 100kg di
panca piana non sei neanche un uomo! :-)
Però le sessioni di corsa sono poche, su questo non possiamo dar loro torto.


> 15' di aerobico su scala mobile e sudo come un pazzo
>

ah... ce le ho in palestra pure io, stai a vedere... che provincia?

sul sudare: non è un indicatore valido: mancando la naturale
ventialzione si suda 3 volte tanto. Se solo le mettessi fuori suderesti
la metà, poi a correre son 10km/h di vento sul davanti... fanno tanto...
madluke25@gmail.com 7 Mar 2016 19:38
Il giorno lunedì 7 marzo 2016 10:25:59 UTC+1, Usodimare ha scritto:
> Il 06/03/2016 19:08, madluke25@gmail.com ha scritto:
>
>> L'anno scorso l'ho completata in 2 h 10' senza aver corso neanche una volta
(facevo solo palestra 5/sett. + 1 nuoto).
>>
>> Con 2 corse alla settimana non potrò fare peggio, ti pare?
>
> Di peggio no, ma 13 km in 2h10' fanno 10 min/km. Come puoi pensare di
> farla a 5/km con due corsette alla settimana?

13*5=65' intendevo al netto del tempo degli ostacoli.
Già l'anno scorso avrò impiegato 1' 30' la corsa e mezzora per superare gli
ostacoli.
La media non c'entra nulla: c'erano 25 ostacoli (non so se avete presente come
sono fatti), i 100 m con 10 Kg si sabbia sulle spalle, per esempio, li ho fatti
camminando, piano, se poi avreste mantenuto i 4'/km anche in quelli... Siete
forti.
madluke25@gmail.com 7 Mar 2016 19:38
Il giorno sabato 5 marzo 2016 22:13:13 UTC+1, madl...@gmail.com ha scritto:
> Ciao a tutti,
> ho appena trovato questo NG e vorrei subito approfittarne per chiedere un
consiglio.
> L'11 giugno partecipo alla Spartan Race Super, ossia 13 km di corsa campestre
con 25 ostacoli.
> Per prepararla mi sto allenando 6 volte/settimana: 3 palestra, 2 corsa e 1
nuoto.
> In particolare sulla corsa attualmente faccio 7,5 km su asfalto in 35' =
4'40"/km.
>
> La Spartan però sono 13 Km su terreno boschivo e fango (oltre a essere i
partecipanti zuppi e infangati da testa a piedi). Pensate che potrei puntare a
correrli con media di 5'/km?
>
> Mi potreste suggerire una tabella d'avvicinamento per i suddetti 2
allenamenti/settimana?
>
> Ciao e grazie, MadLuke.
madluke25@gmail.com 7 Mar 2016 23:07
Forse non avete presente come è fatta la Spartan Race, ad ogni modo c'è da
scalare pareti di corda od ostacoli. Salire lungo corda, fare burpees, fare
passo del leopardo, tirare la fune per issare pesi, percorso di trazioni alla
sbarra, spingere pesi nel fango e tante altre cose. Non si prepara la Spartan
facendo solo corsa.

Comunque ho capito che devo variare la corsa... Il percorso collinare mi viene
un po' difficile, vivendo io in provincia di Milano. Però fare la scala mobile
in palestra ho capito aiuta: l'anno scorso, diversi mi superavano in corsa nel
tratto in pianura, ma nei pur pochi tratti in salita coi pesi da trasportare,
ero io a recuperare sugli altri.

Pensavo di dover fare delle ripetute per aumentare la velocità massima, ma
forse non serve e devo puntare invece solo a sviluppare resistenza. L'anno
scorso gli ultimi 700 m. li ho fatti camminando con le gambe rigide come
stoccafissi, distrutto dalle contratture a ogni muscolo degli arti inferiori. Se
riuscissi a evitare questo sarebbe già un passo avanti.

Grazie.
Gert dal pozzo 7 Mar 2016 23:17
Il Mon, 7 Mar 2016 14:07:55 -0800 (PST), madluke25@gmail.com ha scritto:

> Forse non avete presente come è fatta la Spartan Race, ad ogni modo c'è da
scalare pareti di corda od ostacoli. Salire lungo corda, fare burpees, fare
passo del leopardo, tirare la fune per issare pesi, percorso di trazioni alla
sbarra, spingere pesi nel fango e tante altre cose. Non si prepara la Spartan
facendo solo corsa.

OK, pensavo più a una mud run
ma allora è il nuoto che non serve granchè, specie nell'ultima parte della
preparazione
se non hai salite a disposizione, potresti accontentarti di qualche
cavalcavia. potresti provare - tra un pò, almeno un mese e mezzo - a fare
qualche allungo sulla salita, molto intenso. recupero corricchiando in
discesa. almeno una decina di volte
VonKappel 8 Mar 2016 10:36
Gert dal pozzo,

> se non hai salite a disposizione, potresti accontentarti di qualche
> cavalcavia. potresti provare - tra un pò, almeno un mese e mezzo - a fare
> qualche allungo sulla salita, molto intenso. recupero corricchiando in
> discesa. almeno una decina di volte

Un cavalcavia ha troppa poca pendenza, ma in mancanza d'altro va bene anche
quello.
Comunque concordo e, come insegna(va) il grande Arcelli, l'importante e' far
salire il piu' rapidamente possibile la FC, quindi la salita deve essere
fatta alla massima intensita' possibile.

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured
Pagliotz dal lavoro 8 Mar 2016 11:36
> fare burpees,


Allenati BENE, e vai qui:
http://www.ruttosound.com/it/

Pagliotz

--
"Non c'è gusto, in Italia, ad essere intelligenti"
(Roberto "Freak" Antoni)
all 8 Mar 2016 12:02
[cut]

prima di "provare" a darti un consiglio ti faccio alcune domande:

1) Vuoi mantenere a tutti i costi la seduta in piscine e le 3 sedute in palestra
fatte come le stai facendo ora, o sei disposto a sostituire qualcosa con sedute
di corsa, o a modificare qualcuna delle sedute in palestra facendo un lavoro
diverso?

2) nella gara che devi affrontare, come si alternano più o meno, le fasi di
corsa da quelle ad ostacoli? tipo mezzora di corsa e 10 min di ostacoli x 3
volte? oppure 3 min di corsa e 1 min di ostacoli da fare 30 volte? Questo per
capire le le fasi di corsa "continutativa" sono lunghe o brevi

3) mediamente ti sembravano più intense le fasi di corsa o quelle a ostacoli?
Se avessi avuto un car*****frequenzimetro, secondo te i battiti cardiaci erano
più alti durante la corsa o durante le fasi ad ostacoli?

4) l'anno scorso rispetto ai tuoi avversari eri più forte nella fase di corsa o
in quella ad ostacoli?
all 8 Mar 2016 12:19
Il giorno martedì 8 marzo 2016 12:02:11 UTC+1, all ha scritto:
> [cut]
>
> prima di "provare" a darti un consiglio ti faccio alcune domande:
>
> 1) Vuoi mantenere a tutti i costi la seduta in piscine e le 3 sedute in
palestra fatte come le stai facendo ora, o sei disposto a sostituire qualcosa
con sedute di corsa, o a modificare qualcuna delle sedute in palestra facendo un
lavoro diverso?
>
> 2) nella gara che devi affrontare, come si alternano più o meno, le fasi di
corsa da quelle ad ostacoli? tipo mezzora di corsa e 10 min di ostacoli x 3
volte? oppure 3 min di corsa e 1 min di ostacoli da fare 30 volte? Questo per
capire le le fasi di corsa "continutativa" sono lunghe o brevi
>
> 3) mediamente ti sembravano più intense le fasi di corsa o quelle a ostacoli?
Se avessi avuto un car*****frequenzimetro, secondo te i battiti cardiaci erano
più alti durante la corsa o durante le fasi ad ostacoli?
>
> 4) l'anno scorso rispetto ai tuoi avversari eri più forte nella fase di corsa
o in quella ad ostacoli?

Un'ultima domanda:
5) ho capito che la corsa è su "terreno boschivo e fango", ma è tutta
pianeggiante o anche c'è anche della salita? Perchè fa molta differenza ...
madluke25@gmail.com 8 Mar 2016 22:07
1) Vuoi mantenere a tutti i costi la seduta in piscine e le 3 sedute in palestra
fatte come le stai facendo ora, o sei disposto a sostituire qualcosa con sedute
di corsa, o a modificare qualcuna delle sedute in palestra facendo un lavoro
diverso?

Si la piscina, perché a settembre sono stato operato alla spalla, e la piscina
mi serve come riabilitazione (oltre a tonificare cuore e tutto il corpo).
Si la palestra perché è il minimo necessario per affrontare gli ostacoli.

>> 2) nella gara che devi affrontare, come si alternano più o meno, le fasi di
corsa da quelle ad ostacoli? tipo mezzora di corsa e 10 min di ostacoli x 3
volte? oppure 3 min di corsa e 1 min di ostacoli da fare 30 volte? Questo per
capire le le fasi di corsa "continutativa" sono lunghe o brevi

La prima metà è corsa pianeggiante su terreno boscoso molto sconnesso e
ostacoli molto distanziati leggeri (staccionate, arrampicate con appigli,
camminate con pesi leggeri in spalla, qualche fosso pieno d'acqua fredda da
attraversare). La seconda metà invece è nel circuito da motocross, quindi
strada ampia e fondo regolare ma continue salite e discese, pertiche, pesi da
spingere/tirare/rotolare/sollevare a distanza di un paio minuti uno dall'altro.
Questo è il massacro vero e proprio.


>> 3) mediamente ti sembravano più intense le fasi di corsa o quelle a
ostacoli? Se avessi avuto un car*****frequenzimetro, secondo te i battiti
cardiaci erano più alti durante la corsa o durante le fasi ad ostacoli?

Più alti durante gli ostacoli finali. Prima di ognuno di quelli finali, dovevo
fermarmi almeno un minuto a riprendere fiato.

>>
>> 4) l'anno scorso rispetto ai tuoi avversari eri più forte nella fase di
corsa o in quella ad ostacoli?

Più forte negli ostacoli. Nella corsa i corridori, anche diverse ragazze, mi
andavano via, solo le camminate in salita andavo davvero bene (era un periodo
che ogni 2 settimane mi facevo anche 1.200-1.500 dislivello in montagna, con VAM
450). Agli ostacoli invece sono sicuramente più agile della media.

>
> Un'ultima domanda:
> 5) ho capito che la corsa è su "terreno boschivo e fango", ma è tutta
pianeggiante o anche c'è anche della salita? Perchè fa molta differenza ...

Come scritto sopra la prima parte è pianeggiante ma molto sconnessa (come i
sentieri di montagna) per cui caviglie e ginocchia ben sollecitate. Poi diventa
una fatica "meno s*****a".

Grazie.
all 9 Mar 2016 17:31
[cut]

Da quel che dici, gli aspetti salienti mi sembrano questi:
- La corsa è abbastanza determinante nella prima parte della gara, perchè ce
n'è tanta, mentre nella seconda parte sono le frazioni ad ostacoli a fare la
differenza.
- Tratti di corsa lunghi e ininterrotti comunque non ce ne sono, in quanto anche
se leggeri ci sono sempre degli ostacoli ad interrompere la corsa
- Tu sei debole nella corsa più che negli ostacoli

Proprio perchè sei più debole nella corsa, come ti hanno già consigliato
sarebbe meglio tu ti allenassi il più possibile, e 2 allenamenti a settimana
non sono tanti. A naso ti consiglierei:
- una seduta a settimana di corsa da "runner puro", correndo su ritmi abbastanza
veloci. Questo comunque potenzierà il tuo motore aerobico/anaerobico e sarai in
grado in gara di tenere ritmi più sostenuti. Più che una corsa regolare, nel
tuo caso vedrei bene delle ripetute, oppure fartlek, o dei lavori collinari.
Diciamo 45-60 minuti belli intensi. Se pensi di fare delle ripetute chiedi pure
qui sul NG, sono tutti espertissimi e sapranno darti consigli mirati.
- una seduta di allenamento magari un pò più lunga e un pò più simile alla
gara che devi fare, in particolare alla prima parte della gara. Tipo: cerchi un
parco di quelli attrezzati per fare esercizi ginnici, e ti fai almeno un'ora di
corsa al ritmo che ti sei prefissato (5' al Km?) inframezzata da fasi in cui fai
degli esercizi che ricordino gli "ostacoli" di cui parlavi. Di mano in mano che
le cose miglioreranno, cercherei di aumentare il ritmo della corsa più che la
durata.

inoltre

- non sarebbe male modificare almeno una delle sedute in palestra, facendo una
sorta di crossfit che come impegno fisico sia simile alla seconda parte della
gara. Esempio: se nella palestra in cui vai c'è un tappeto inclinabile,
potresti fare un crossfit in cui alterni gli esercizi a una corsa, o camminata
veloce, sul tappeto in salita (metterei una pendenza alta); in alternativa al
tappeto la scala mobile di cui parlavi. In modo da simulare la seconda parte
"massacrante" della gara. E siccome sei più debole sulla corsa che sugli
esercizi, cercherei di abbondare un pochino: meglio 1 min di corsa in più che
uno in meno
- non sarebbe male aggiungere una seduta di corsa pura al ritmo che ti sei
prefissato per la prima parte, tipo 30-45-60 min (dipende da quel che riesci a
fare) di corsa a 5' al Km. Potresti sostituire questa seduta alternativamente
alla piscina o a una di quelle in palestra. Se non vuoi sacrificare 1
allenamento a settimana di quelli abituali, magari fanne uno ogni 2 settimane:
è sicuramente meglio di niente.
madluke25@gmail.com 10 Mar 2016 14:46
Tutte giuste le tue osservazioni iniziali. Infatti l'anno scorso non sapevo se
essere contento degli ostacoli mi concedevano tregua dalla corsa, oppure
maledirli perché poi ripartire dopo aver perso quel poco di ritmo che avevo
preso, era ancora più dura.

D'ora in poi la domenica mi prenderò il tempo necessario per fare i lavori
alternati 10' corsa (misto pianura/rampe) con trazioni/piegamenti/ecc.

Un altro giorno alla settimana invece farò corsa pura passando progresivamente
dagli attuali 7,5 km --> 13

Ciao e grazie.
Gert dal pozzo 10 Mar 2016 17:28
madluke25@gmail.com <madluke25@gmail.com> ha scritto:


> piscina mi serve come riabilitazione (oltre a tonificare cuore

scusa ma, ipotizzando che tu non sia un nuotatore molto esperto, mi scappa un
ROTFL

> è pianeggiante ma molto sconnessa (come i sentieri di montagna) per cui
caviglie e ginocchia ben sollecitate. Poi diventa una fatica "meno s*****a".

resto del parere che è uno sforzo prevalentemente aerobico. migliorare la
prestazione finale con soli 2 allenamenti di corsa/settimana è molto
ottimistico
madluke25@gmail.com 10 Mar 2016 21:40
>> piscina mi serve come riabilitazione (oltre a tonificare cuore
>
> scusa ma, ipotizzando che tu non sia un nuotatore molto esperto, mi scappa un
> ROTFL

SL in lunga
800: 10'59"
400: 5'10"
200: 2'22"48
100: 1'03"40
50: 29"07

FA in corta
200: 3'01
100: 1'17"
50: 31'69

Da 2 anni ho preso ad andare in palestra proprio per via dell'infortunio alla
spalla, e allora per divertirmi un po' ho fatto anche la spartan. Ma a settembre
conto di tornare alla mia passione primaria che è l'acqua.

Ma per carità, tu magari sei un "signor nuotatore agonista".

Ciao, Luca.
Gert dal pozzo 10 Mar 2016 21:59
madluke25@gmail.com ha scritto:



> Ma per carità, tu magari sei un "signor nuotatore agonista".

Oh no purtroppo , ma la tua arroganza l'avevo intuita subito

--
I'm large, I contain multitudes
madluke25@gmail.com 10 Mar 2016 22:29
> Oh no purtroppo , ma la tua arroganza l'avevo intuita subito

Tu fai sypposizioni e ridi. Io ti espongo i miei tempi in maniera asettica... e
l'arrogante sono io. Ho capito.
Jk 11 Mar 2016 08:53
Il 10/03/2016 21.40, madluke25@gmail.com ha scritto:

> SL in lunga
> 800: 10'59"
> 400: 5'10"
> 200: 2'22"48
> 100: 1'03"40
> 50: 29"07

degni di rispetto.

> Ma per carità, tu magari sei un "signor nuotatore agonista".

non serve essere dei nuotatori per dire quello che altro non è che una
evidenza empirica.
Il nuoto ha un basso impatto sulla attività cardiaca, per una serie di
fattori.
madluke25@gmail.com 12 Giu 2016 22:44
Per la cronaca: ieri ho disputato la spartan race in oggetto. I primi 8 km ho
corso veramente bene (per me), superavo in continuazione gli altri corridori
senza che quasi nessuno superasse me (rispetto all'anno scorso sicuramente
meglio). Al 5° e 8° Km circa ho mandato giù due gel di maltodestrine e tutto
andava bene... Poi sono entrato nello stagno di acqua fredda lungo una ventina
di metri, ne sono uscito e mi sono messo a terra per cercare di riprendermi
dalle contratture/crampi. Poi ho ripreso a "corricchiare", anche per cercare di
sciogliere, ma non c'è stato verso: ho sofferto come un cane, vasto mediale e
abduttori in primis, ma anche polpacci. Gli ultimi chilometri (dei 14
complessivi) sono stati una via crucis. In quei chilometri sono concentrati
anche tutti gli ostacoli più massacranti. E rispetto all'anno scorso che non
correvo ma facevo tutti i giorni scale mobili, ho patito di più le salite, e
anche tutti i lavori di spinta/traino oggetti (quindi simil pressa della
palestra).

Non so cosa abbia sbagliato, se l'alimentazione, gli integratori, gli
allenamenti, o io non sono abbastanza dotato fisicamente, ma a dispetto del
grande slancio della prima metà gara, alla fine ho sofferto terribilmente più
dell'anno scorso.
Non ho intenzione di parteciparvi più e per questo mi rimane un po' di
insoddisfazione, ma sono comunque contento di averla completata, soprattutto
considerato che venti giorni fa correndo mi ero infortunato al ginocchio, per
cui niente più corsa fino alla gara, e anche in palestra solo lavori leggeri
con le gambe. Fino all'ultimo ero anche indeciso se andare o no.

Adesso almeno fino a settembre il crossfit l'ho metto in ripostiglio e mi
ributto sul nuoto. :-)

Grazie a tutti per i consigli ricevuti, MadLuke.
Jk 13 Giu 2016 10:24
Il 12/06/2016 22.44, madluke25@gmail.com ha scritto:

> Non so cosa abbia sbagliato,

ti fai la domanda e...

> considerato che venti giorni fa correndo mi ero infortunato al ginocchio, per
cui niente più corsa fino alla gara, e anche in palestra solo lavori leggeri
con le gambe. Fino all'ultimo ero anche indeciso se andare o no.


ti dai la risposta... :-)
Già di per sè partire allegro porta a saltar per aria poi se non si è
più ben allenati, in più anhce lo stesso fermarsi imballa (credo che sia
il lattato che rimane e non viene più ulterioremtne ossidato) i muscoli.
VonKappel 13 Giu 2016 14:19
madluke25@gmail.com,

> Per la cronaca: ieri ho disputato la spartan race in oggetto. I primi 8 km ho
corso veramente bene (per me), superavo
> in continuazione gli altri corridori senza che quasi nessuno superasse me
(rispetto all'anno scorso sicuramente
> meglio). Al 5° e 8° Km circa ho mandato giù due gel di maltodestrine

Perche'?

--
https://www.youtube.com/user/natalinobalasso/featured

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

L'atletica leggera vista dagli appassionati | Tutti i gruppi | it.sport.atletica | Notizie e discussioni atletica | Atletica Mobile | Servizio di consultazione news.